Il 17 giugno “Spazi EduCare: Sperimentare, Progettare e Interiorizzare”

4

Incontro scientifico in modalità mista organizzato da Università di Parma e Proges

PARMA – Si parlerà degli spazi e del loro ruolo “attivo” nei contesti educativi nell’incontro scientifico Spazi EduCare: Sperimentare, Progettare e Interiorizzare, organizzato da Università di Parma e Proges per giovedì 17 giugno alle 17.

L’appuntamento si svolge all’interno del progetto europeo EDUCAS: Space and Educare. Creating child and family friendly learning spaces in Early Childhood Education and Care (ECEC) Services, nel quale sono coinvolti Centri di ricerca e Servizi per l’infanzia di Italia, Belgio e Lituania, e si pone l’obiettivo di creare uno spazio di riflessione e di confronto sul tema dei significati dello spazio e degli spazi nei sistemi educativi per l’infanzia.

L’incontro si terrà in modalità mista: in presenza (nell’Aula Magna del Plesso di borgo Carissimi dell’Università) e on line. È possibile la presenza per i docenti universitari e i dottorandi, i coordinatori e i responsabili dei servizi educativi, mentre per gli insegnanti e per il pubblico interessato in genere è proposta la modalità a distanza con iscrizione.

In apertura i saluti di Ada Cigala, docente di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione all’Università di Parma (Spazi EduCare: Sperimentare, Progettare e Interiorizzare. Introduzione al progetto), e di Ilaria Dall’Olio della Cooperativa Proges (Significato del progetto per i servizi e presentazione dei lavori). A seguire gli interventi di Mao Fusina, architetto (Spazi centrali e periferie: quali connessioni, quali scoperte), e di Ugo Morelli, docente di Scienze cognitive all’Università di Bergamo e all’Università di Napoli Federico II (L’intorno marginale, l’intorno esteso, quali paesaggi nell’orizzonte educativo?), e lavori a piccoli gruppi in presenza e online.

Per la partecipazione online è necessario iscriversi entro il 15 giugno al link https://forms.gle/ofPkChTGx5CeXhPG7