I sindaci dell’Unione Terre di Castelli oggi in visita al punto vaccinale di Vignola

14

Nell’oratorio parrocchiale di Brodano le vaccinazioni degli anziani over 85 anni sono iniziate il 16 febbraio e da domani si procederà a pieno ritmo con 192 iniezioni al giorno

MODENA – Questa mattina i sindaci dei Comuni dell’Unione Terre di Castelli, accompagnati dal parroco di Vignola don Luca Fioratti, hanno visitato la sede vaccinale di Vignola allestita nell’oratorio parrocchiale di Brodano. Ad accogliere gli amministratori locali la direttrice del Distretto sanitario di Vignola Maria Pia Biondi e la dirigente delle Professioni sanitarie del territorio Vignola Tiziana Flandi. I sindaci del Comuni dell’Unione hanno voluto incontrare gli operatori sanitari al lavoro nella sede vaccinale e nell’occasione la direttrice del Distretto ha spiegato le modalità di funzionamento della sede.

Il punto vaccinale nel quartiere di Brodano ha 5 postazioni vaccinali, le iniezioni sono iniziate ieri, 16 febbraio (al pari degli altri punti vaccinali della provincia) e da domani, 18 febbraio, l’attività arriverà a consentire 192 vaccinazioni al giorno. In base alla disponibilità di dosi la sede vaccinale di Vignola potrà incrementare il numero di iniezioni considerando una potenzialità massima di circa 600 vaccinazioni al giorno.

Nella sede sono attualmente al lavoro oltre 20 operatori di cui 5 infermieri, 2 medici, 5 amministrativi, 3 operatori socio sanitari, 4 volontari e 2 coordinatori. All’ingresso un operatore misura la temperatura corporea e accompagna l’anziano nel punto di accoglienza dove vengono raccolti il modulo di consenso e la scheda anamnestica. L’anziano viene poi accompagnato nella postazione per la vaccinazione e successivamente nell’area di attesa post-vaccinale.

L’Azienda USL, inoltre, sta già lavorando per portare nei due comuni montani di Zocca e Montese sedute vaccinali dedicate, rivolte in particolare agli anziani con limitata mobilità e che dunque potrebbero avere maggiori difficoltà di spostamento. Le giornate, previste rispettivamente per il 2 e 4 marzo, si terranno presso le sedi dei poliambulatori. Sono in corso di definizione le modalità organizzative che verranno poi comunicate ai cittadini.

Stanno inoltre procedendo a pieno ritmo le vaccinazioni degli anziani in Assistenza domiciliare in tutti e 9 i Comuni del Distretto in collaborazione con i Medici di famiglia.

(Nella foto i sindaci dell’Unione Terre di Castelli nella sede vaccinale di Vignola con gli operatori sanitari AUSL)