Hera e Cineteca insieme dal 2007

24

Main Sponsor della Fondazione Cineteca, la multiutility rinnova per la quattordicesima stagione consecutiva il proprio sostegno al Cinema più amato dai bolognesi, sotto le stelle di Piazza Maggiore fino a metà agosto. Il 4 luglio il Gruppo offre alla città la proiezione di “The Forgotten Front. La Resistenza a Bologna”

BOLOGNA – Quella tra il Gruppo Hera e la Cineteca di Bologna è una storia di successo, che parte da lontano: era il 2007, infatti, quando Hera cominciò a sostenere il cinema estivo di Piazza Maggiore. La lunga collaborazione giunge così quest’anno alla sua quattordicesima edizione e non è un caso che lo abbia fatto senza interruzioni, consolidando un appuntamento senza il quale l’estate sotto le Due Torri sarebbe ormai impensabile. La multiutility rinnova così il proprio impegno a favore delle manifestazioni in programma, che fanno di Bologna una delle grandi capitali del Cinema, impreziosita dallo schermo più grande d’Europa e dalla cornice unica che lo ospita.

Main Sponsor della Fondazione Cineteca, Hera sostiene il Festival de Il Cinema Ritrovato e Sotto le Stelle del Cinema, due rassegne che offriranno ai bolognesi e non solo la possibilità di vedere gratuitamente decine di film di qualità sotto le stelle di un cielo estivo. Due in particolare i titoli selezionati da Hera insieme alla Cineteca per regalare alla città una programmazione ancora più ricca e di qualità: The Forgotten Front. La resistenza a Bologna, di Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani, che sarà proiettato il 4 luglio, e 8 ½ di Federico Fellini.

Gagliano: “orgoglioso di sostenere il cinema in piazza, contribuendo alla ricchezza della sua programmazione”

“Sono tanti i motivi che ci portano a sposare ancora una volta una programmazione che esprime alcuni fra i più immortali capolavori della storia del cinema – afferma Giuseppe Gagliano, direttore centrale relazioni esterne Gruppo Hera –, capace di alimentare fantasia, immaginazione del pubblico e di farsi portavoce di messaggi e valori universali in cui anche la nostra azienda si riconosce da sempre. Siamo quindi orgogliosi di partecipare e arricchire ulteriormente quest’anno una proposta culturale così significativa come quella espressa dalla Fondazione Cineteca.”