Grand Tour Emil Banca 2021: quattro domeniche sostenibili

20

Domenica 11 luglio: TERRA – fra modenese e reggiano

EMILIA ROMAGNA – Grand Tour Emil Banca giunge alla nona edizione e anche nel 2021 si compone di quattro domeniche sostenibili di attività, visite guidate e laboratori – in sicurezza – da luglio a ottobre, alla scoperta dei tesori dell’Emilia, tra natura, arte, storia ed enogastronomia.

Dal 2013 infatti, Grand Tour Emil Banca promuove il turismo lento e di prossimità valorizzando attivamente le ricchezze dell’Emilia.

Quest’anno saranno i 4 elementi naturali a evidenziare l’attenzione verso la sostenibilità e le unicità dei territori coinvolti rafforzando anche il messaggio di circolarità, appartenenza e comunione di intenti che lega tutti i protagonisti dell’iniziativa.

Per i più piccoli ci sono gli EcoLab nella natura, pensati per promuovere il rispetto per l’ambiente e il prossimo. Fanno il loro debutto quest’anno le “Buone notizie dall’Emilia” visite e attività in realtà virtuose del territorio che si sono distinte per le loro azioni sociali o ambientali. In questa direzione nascono anche i “Green Ambassador”, esperti con il compito di accogliere i partecipanti, informarli e sensibilizzarli sull’impatto positivo dei comportamenti sostenibili. Anche per questo motivo tutte le degustazioni in programma privilegiano gli interlocutori in grado di offrire un servizio con materiali bio-degradabili o riciclati.

Tra le novità, nuovi territori entrano in programma anche a seguito dell’ultimo progetto di marketing territoriale di Emil Banca “Abbiamo un cuore in Comune”.

Domenica 11 luglio avrà luogo TERRA, la prima tappa del Grand Tour Emil Banca 2021. Le attività coinvolgeranno i Comuni di Boretto, Canossa, Castelnovo ne’ Monti, Correggio, Gualtieri, Guastalla, Novellara, Villa Minozzo per la provincia di Reggio Emilia e Formigine, Frassinoro e Sassuolo per la provincia di Modena.

Il programma:

A Canossa, gli amanti del trekking hanno la possibilità di percorrere il sentiero che porta alla Rupe di Campotrera con una guida specializzata a illustrarne la storia e la natura. Nelle terre matildiche, come da tradizione, non può mancare la visita al Castello di Canossa e di Rossena e a Castelnovo ne’ Monti torna l’escursione alla Pietra di Bismantova, simbolo dell’Appennino Reggiano, quest’anno però puntando alla cima. Un’altra novità per tutti i camminatori è il “Sentiero Canini di Civago”, un percorso per utenza allargata a Villa Minozzo, affiancata da una visita alla Peschiera del Mulino, esempio di imprenditoria giovanile legata all’allevamento delle trote e ai gustosi prodotti gastronomici che ne derivano.

Guide specializzate ci aspettano nella splendida Gualtieri per scoprire il Centro Storico e la Fondazione Museo Ligabue.

A Novellara, dopo una visita alla Rocca dei Gonzaga, gli amanti del cinema possono visitare uno dei set cinematografici di “Volevo nascondermi”, recente vincitore di molteplici David di Donatello sulla vita e le opere del pittore Antonio Ligabue. L’arte, questa volta scultorea, ci attende anche a Frassinoro, dove l’artista Dario Tazzioli apre il suo laboratorio per accoglierci e mostrarci con passione i suoi lavori. Nel Comune modenese, oltre alla visita del centro storico, andremo anche alla scoperta del Santuario di San Pellegrino in Alpe, la chiesa sul confine tra Emilia e Toscana.

E poi ancora, avremo la possibilità di visitare il meraviglioso centro storico di Correggio e al suo celebre Quartiere delle Coriandoline di Correggio Un quartiere progettato a partire dai desideri dei bambini (che lo vogliono magico, trasparente e morbido e giocoso”.

l Palazzo Ducale di Guastalla e di Sassuolo, dove è disponibile anche una speciale visita al Castello di Montegibbio e al Parco Giuseppe Medici, con tanto di laboratorio di pittura gratuito.

Sostenibilità e divertimento si fondono con l’esclusiva Rifiuthlon dedicata al Grand Tour a Frassinoro, la gara di raccolta di rifiuti a premi promossa da AICS.

Grand Tour Emil Banca è un’iniziativa di marketing territoriale che intende creare un valore aggiunto per lo sviluppo locale, rafforzando la promozione e la valorizzazione dell’economia, della cultura e della natura dei territori in cui la banca opera. Si ringraziano tutte le istituzioni, le associazioni di categoria, le aziende, le realtà no profit e i privati che collaborano al progetto.

Grand Tour Emil Banca si svolge l’11 luglio con TERRA tra Modenese e Reggiano, il 29 agosto con ARIA Appennino e nella Collina bolognese, il 19 settembre con ACQUA Pianura bolognese e ferrarese e il 17 ottobre con FUOCO Parma e dintorni.

Contest fotografico:
Ricordiamo a tutti gli appassionati di fotografia che dal 1° luglio a 31 ottobre è nuovamente attivo il contest fotografico organizzato dall’Associazione Carta Bianca all’interno di “Festival Mente Locale-Visioni sul Territorio” per promuovere le bellezze dei luoghi di Grand Tour Emil Banca attraverso gli occhi dei residenti e dei partecipanti; tutti i dettagli disponibili sul sito www.emilbancatour.it

Per prenotare.
Le attività, le visite guidate e i laboratori sono aperti a tutti su prenotazione e fino a esaurimento posti. Per informazioni e prenotazioni è possibile visitare il sito www.emilbancatour.it o rivolgersi alla segreteria organizzativa, Laboratorio delle Idee, telefonando al numero 051 273861 (lun-ven 9.00 -13.00 e 14.00-18.00).

Emil Banca ha a cuore la SICUREZZA dei partecipanti.
Segnaliamo che tutte le strutture e le attività coinvolte rispettano la normativa vigente relativa al covid-19. La prenotazione alle attività è obbligatoria per monitorare gli accessi e garantire il distanziamento. In caso di erogazioni di cibo e bevande saranno attivate tutte le specifiche precauzioni. Ricordiamo ai partecipanti di munirsi di mascherina. Per ulteriori informazioni sulle misure di sicurezza o l’accessibilità ai siti di interesse contattare la segreteria organizzativa, Laboratorio delle Idee al numero 051 273861 (lun – ven, 9-13 e 14-18)

Grand Tour Emil Banca vanta il patrocinio della Regione Emilia Romagna, Plastic-FreER, Slow Food Travel Emilia Romagna. Per l’appuntamento TERRA – fra Modenese e Reggiano, si aggiungono la Destinazione Turistica Bologna – Modena e Destinazione Turistica Emilia, la Provincia di Reggio Emilia, l’Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano, l’Unione Bassa Reggiana, l’Unione Val d’Enza e Confcooperative Reggio Emilia. L’iniziativa si svolge in collaborazione con il Parco Nazionale Appennino Tosco – Emiliano.