Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna

18

Bonaccini: “La dimostrazione della qualità che la nostra regione e l’intero Paese possono mettere in campo. La grande emozione dell’applauso comune con i sanitari in tribuna d’onore: sono loro i nostri campioni”

BOLOGNA – “Il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna a Imola dimostra quanta qualità la nostra regione e l’intero Paese possano mettere in campo, nell’automotive così come in tutti i settori, grazie a innovazione ed eccellenze uniche al mondo. Un segnale di fiducia in vista di una ripresa che deve vederci pronti”.

Così il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che prosegue: “Ringrazio il ministro degli Esteri, Di Maio, per aver creduto in questa opportunità. E posso garantire il massimo impegno per la conferma del Gran Premio a Imola nel calendario del Mondiale di Formula uno il prossimo anno e in quelli a seguire. Quello di oggi è stato un grande spettacolo, in un circuito unico al mondo”.

“Voglio ribadire ancora una volta il grazie di tutti quanti noi, comunità regionale e nazionale, ai sanitari impegnati ogni giorno contro il Covid: salutare coloro che siamo riusciti a invitare qui in tribuna d’onore al circuito Enzo e Dino Ferrari, unire il nostro applauso al loro, è stato un momento davvero emozionante. Ma il nostro personale sanitario- chiude Bonaccinimerita la riconoscenza di tutti noi: i nostri campioni sono loro”.