Gli strumenti per contrastare il reato di usura

23

Venerdì 9 aprile, alle 10, seminario di formazione on line. Primo appuntamento dell’edizione 2021 del ciclo “Legalità e territorio”, curato dal Comune di Modena

MODENA – Gli strumenti per contrastare il reato di usura sono il tema del seminario di formazione, in programma venerdì 9 aprile alle 10, che apre l’edizione 2021 di “Legalità e territorio”, il ciclo di quattro incontri per la prevenzione del crimine organizzato e mafioso e la promozione della cultura della legalità organizzato dal Comune di Modena in collaborazione con Unimore, Centro studi e documentazione sulla legalità, Avviso Pubblico e Libera.

Il seminario, aperto a tutti gli interessati, è indirizzato prevalentemente ad amministratori pubblici, dipendenti degli enti locali, componenti del tessuto sociale ed economico e si potrà seguire sulla piattaforma Google Meet (https://meet.google.com/yox-dfjf-fdj). La registrazione sarà poi pubblicata sul sito del Comune di Modena (www.comune.modena.it/legalita-e-sicurezze).

Dopo i saluti iniziali dell’assessore alle Politiche per la legalità Andrea Bosi e del direttore del dipartimento di Giurisprudenza di Unimore Elio Tavilla, interverranno Luigi Foffani, ordinario di Diritto penale di Unimore; Samuele Bolis, ricercatore di Diritto penale all’Università di Ferrara; Gian Guido Nobili, responsabile area Sicurezza urbana e legalità della Regione Emilia Romagna; Giuliano Fusco, rappresentante del Comitato unitario professioni della provincia di Modena. Coordina l’incontro Giulio Garuti, avvocato e ordinario di Diritto processuale penale di Unimore.

I tre incontri successivi saranno dedicati all’interdittiva antimafia come strumento a tutela del territorio (venerdì 16 aprile); al rispetto dei diritti dei lavoratori e alle diverse forme di caporalato (venerdì 30 aprile); alle professioni tra etica professionale e le infiltrazioni della criminalità organizzata (mercoledì 12 maggio).