Gli auguri del Sindaco Enzo Lattuca alla neo centenaria Elide Leoni

CESENA – Una vita segnata dagli anni bui della Seconda guerra mondiale quella di Elide Leoni che lunedì 9 settembre, alla presenza del Sindaco Enzo Lattuca e dell’Assessora ai Servizi Sociali Carmelina Labruzzo, ha spento le 100 candeline in compagnia della figlia Mirella, di amici e parenti. Ospite della casa per anziani “Nuovo Roverella”, la neo centenaria Elide è originaria di Lugo. È proprio nel Ravennate che ha lavorato la terra dapprima con i suoi fratelli e dopo come bracciante agricola. Giovanissima conobbe il suo primo marito, insieme decisero di mettere su famiglia e di andare a vivere in una casa tutta loro. Con l’arrivo della Seconda guerra mondiale però il promesso sposo dovette partire per la Russia da dove non ha fatto ritorno. Dopo aver atteso per anni, Elide si è risposata nel 1950.

Dall’unione con il suo secondo marito Adolfo sono nati i figli Mirella ed Ettore. “Nostra madre – racconta la figlia Mirella – si è sempre impegnata per noi figli. Ha lavorato per tutta la vita cercando di non farci mancare niente. La sua vita è stata segnata dalla Guerra che le ha portato via il fratello, fucilato dai tedeschi, il suo primo marito e pochi anni fa mio fratello Ettore. Questi dolori l’hanno resa più forte”.

Il Sindaco, a nome di tutta la comunità, si è congratulato con Elide per l’importante traguardo raggiunto. Il Primo cittadino ha poi offerto alla festeggiata un omaggio floreale. La cerimonia è stato un momento semplice ma molto apprezzato dalla signora Elide, che è apparsa decisamente commossa.