Giro d’Italia: la viabilità temporanea per il passaggio della carovana rosa

22
palazzo del municipio RiminiRIMINI – Inizia mercoledì 12 maggio alle ore 13.30 – e durerà fino al termine del passaggio della carovana ciclistica – la chiusura totale al traffico veicolare di alcune strade comunali dove passeranno i corridori del  “Giro d’Italia 2021”. Una temporanea chiusura che consentirà di mettere in sicurezza gli atleti e il traffico sui due lungomari interessati,  Di Vittorio e Murri, che saranno interdetti insieme a tutte le strade coinvolte nel passaggio della tappa. Le modifiche riguardano anche il divieto di sosta su tutte le strade coinvolte nel passaggio della tappa dalle ore 13.00 del 11/05 e fino alle ore 17.30 del 12/05.
Nel dettaglio le chiusure previste del percorso inizieranno verso le ore 14 – per circa mezz’ora – per consentire il transito del Gito d’Italia E-bike. A seguire la seconda chiusura prevista verso le ore 15.30 per il transito della corsa principale, previsto verso del 16.30 e fino all’avvenuto passaggio di tutti i corridori. In particolare, le vie che saranno chiuse – in alcuni casi solo per dei tratti – sono: Via Emilia, Via Nuova Circonvallazione, Tonale, Via XXIII Settembre, Viale Zavagli C., Via Madonna della Scala, Via Sinistra del Porto, Ponte della resistenza, Viale Perseo, Viale Principe Amedeo, Viale Beccadelli, Viale Vespucci, Piazzale Kennedy, Lungomare Murri, Lungomare di Vittorio, Viale Siracusa, Viale Regina Margherita, Viale Martinelli, Viale Costantinopoli, Viale Losanna, Via Pullè.
Il percorso infatti dei corridori prevede l’ingresso da Santarcangelo di Romagna lungo la SS.9 Emilia nella rotatoria SS.16 che sarà imboccata al rovescio; il passaggio in via Tonale  (anch’essa imboccata al rovescio); la svolta in via XXIII Settembre e in via C. Zavagli. Poi il passaggio in via Madonna della Scala e via Coletti per arrivare sul ponte della Resistenza. Da lì la via Perseo, il viale Principe Amedeo, la via Beccadelli e il viale Vespucci, fino al P.le Kennedy, dove i corridori svolteranno a per entrare sul Lungomare  Murri e Di Vittorio. A seguire il percorso lungo il viale Regina Margherita, via Martinelli, via Costantinopoli, fino alla via Losanna e l’ingresso nel Comune di Riccione da via Pullè, passando nella rotatoria Cavalieri di Vittorio Veneto.
Aperture e percorsi alternativi 
La statale 16 Adriatica rimarrà sempre aperta in entrambe le direzioni, ad esclusione del momento del passaggio delle due corse, quando verrà fermata per circa 15 minuti ogni volta. La SS.9 Emilia invece, durante le chiusure, non sarà accessibile. La zona Nord della città (Viserba, Torre Pedrera), il centro della città e la periferia sud saranno sempre raggiungibili.

Marina centro – dal P.le Kennedy fino a Bellariva – sarà raggiungibile dal viale Tripoli, dal viale Rimembranze e dalla via Firenze. In tale zona il viale Vespucci sarà a doppio senso di circolazione e così pure il viale Regina Elena (dal P.le Gondar al P.le B.Croce). Il tratto dal P.le Marvelli al P.le B.Croce, dove c’è il cantiere, sarà a senso unico con direzione consentita verso Riccione. Da questa area si potrà uscire lungo le vie Tripoli, Trento, Manzoni, e Firenze. Il lungomare sarà chiuso al traffico da oggi alle 13 nel tratto dal P.le Kennedy a via Siracusa. Per quanto riguarda la zona di Marina Centro dietro al grattacielo, compresa tra viale P. Amedeo e P.le Kennedy, questa sarà raggiungibile solo da monte (via Rodi e P. Amedeo) svoltando poi a destra al semaforo sotto il grattacielo. Il viale P. Amedo resterà chiuso dal semaforo verso mare.