Gino Vignali, “Ci vuole orecchio”

Sabato 30 marzo la presentazione al Fulgor con l’autore

RIMINI – Dopo la felicissima prima puntata con la “La chiave di tutto” dello scorso maggio, torna a Rimini sabato 30 marzo Gino Vignali con una nuova inchiesta del vice questore Costanza Confalonieri Bonnet, ancora felice protagonista di trame incalzanti che si intrecciano in una Rimini primaverile e felliniana, tra segreti dell’alta società, equivoche atmosfere circensi e la seducente scenografia del Grand Hotel.

L’appuntamento per la presentazione dell’ultima opera di Gino Vignali, da qualche giorno in libreria per Solferino, “Ci vuole orecchio” avrà inizio alle ore 17 di sabato 30 Marzo 2019 nel cinema Fulgor di Rimini la presentazione a cui interverrà il sindaco di Rimini Andrea Gnassi, mentre all’estro di Gene Gnocchi è affidato il dialogo con l’autore con lectio “ La musica a colori” di Carlo Vanoni.

Introduce e modera Mirco Pecci, libraio della libreria Riminese.

Ingresso al Cinema Fulgor (Corso d’Augusto 162, Rimini) è gratuito su prenotazione alla mail eventisolferino@rcs.it fino ad esaurimento posti.

Il libro

Squadra che vince, e risolve casi, non si cambia e nella seconda puntata della trascinante serie gialla di Gino Vignali tornano in scena, al fianco di Costanza, l’ispettore capo Orlando Seneca Appicciafuoco, l’agente scelto Cecilia Cortellesi, e il vice sovrintendente Emerson Leichen Palmer Balducci, stavolta impegnato in un’indagine sotto copertura ad alto tasso di ignoranza.

L’autore

Gino Vignali è nato a Milano. Con l’amico Michele Mozzati forma la celebre coppia Gino&Michele: tra le tante attività, hanno partecipato alla nascita del cabaret Zelig e sono gli editori dell’agenda Smemoranda.

Dopo i vari libri scritti con Michele, ha esordito come giallista con La chiave di tutto (Solferino 2018), il primo romanzo di una tetralogia riminese ambientata nelle quattro stagioni.