Giardino Decorato al valore civile, al via il cantiere per realizzare il nuovo playground

0

Il campetto verrà intitolato a Federico Dordei

BOLOGNA – Prenderanno il via questa settimana i lavori di realizzazione del nuovo playground situato all’interno del giardino Decorato al valore civile, dietro al PalaDozza, tra le vie Battistelli e Graziano. Il progetto, che prevede la realizzazione di un playground nell’area asfaltata a fianco all’attuale campetto, è stato realizzato attraverso un “Patto di collaborazione” tra il Comune di Bologna e la Fondazione Rusconi, e reso possibile grazie al contributo di Lavoropiù, l’Agenzia per il Lavoro di Bologna che si è offerta di coprire tutti i costi. Il playground sarà caratterizzato da un intervento artistico di finitura del campo ad opera di Truly Design Crew.

L’area del cantiere è già stata recintata e durante l’intervento, il cui termine è previsto per giugno, sarà sempre garantito l’accesso pedonale al giardino sul lato di via Graziano.

Al termine dei lavori il playground verrà intitolato a Federico Dordei. Grande appassionato di pallacanestro, Federico giocava in uno dei gruppi di minibasket della Fortitudo, tanto da essere ricordato durante i festeggiamenti dei 50 anni della palestra Furla nel settembre 2019, con la maglietta 103, da allora appesa in palestra. Federico è stato vittima il 15 giugno 2019, a soli 7 anni, di un incidente stradale. È stata la S.G. Fortitudo a proporre al Comune di intitolare a Federico Dordei il campetto da basket all’aperto che si trova nel giardino Decorato al valor civile, in via Graziano, in un luogo simbolico per il basket bolognese, tra la palestra Furla e il PalaDozza.

“È importante ricordare Federico Dordei, giovane giocatore di basket che purtroppo non ha potuto coltivare il sogno di arrivare a giocare nel tempio del basket bolognese, intitolandogli un luogo dove ogni giorno tanti giovani potranno inseguire quel sogno e condividere momenti di gioco nella nostra città”, dichiara Roberta Li Calzi, assessora allo Sport del Comune di Bologna.

“Molto presto ragazze e ragazzi di tutta la città potranno giocare su questo campetto da basket che Federico Dordei, grande appassionato di pallacanestro, avrebbe di certo amato – afferma Matteo Naldi, direttore marketing di Lavoropiù – Appoggiare questo importantissimo progetto di riqualificazione del Comune di Bologna era un nostro dovere e si inserisce perfettamente nei valori che guidano la nostra azienda, tra cui, appunto, la valorizzazione dello sport e lo sviluppo di politiche di welfare del territorio in cui operiamo. Siamo felici di aver dato il nostro contributo per qualcosa che rimarrà ai bolognesi e che, in qualche modo, permetterà a Federico di far parte di ciò che tanto amava: il basket. Infine, come spesso accade, siamo riusciti a creare una felice commistione tra sport e arte per rendere questo playground ancora più attrattivo”.