GialloChina-Pendragon: il 1° luglio presentazione CHI NON MUORE

13

BOLOGNA – Venerdì 1 luglio ore 18.30
Gallery 16, via Nazario Sauro 16/a – Bologna

presentazione della Graphic Novel di
GIANLUCA MOROZZI E GASPARE ORRICO
CHI NON MUORE
(Giallo China-Collana Best Seller / Pendragon)

Introduce e dialoga con gli autori: Laura Papa

Il progetto:
Giallo China è un progetto editoriale che nasce con l’intento di trasporre a fumetti, in formato graphic novel, grandi titoli della letteratura giallo-noir italiana, in un momento particolarmente felice per questo genere. Il primo della serie è stato Miserere, tratto dall’omonimo romanzo di Vito Bruschini e disegnato da Vincenzo Giordano, è uscito a giugno 2021 (https://www.pendragon.it/catalogo/produzione-varia/giallochina/miserere-detail.html).
È coordinato dalla giornalista Laura Papa.

Gli autori:
– Gianluca Morozzi è nato a Bologna nel 1971. Ha esordito nel 2001 con Despero (Fernandel), al quale hanno fatto seguito 40 romanzi e più di duecentocinquanta racconti.

Tra le sue uscite Blackout, (dal quale è stato tratto il film omonimo), Cicatrici (finalista al premio Scerbanenco), Bob Dylan spiegato a una fan di Madonna e dei Queen (men- zione speciale al Premio Nabokov), Prisma (TEA).

– Gaspare Orrico nasce a Cosenza il 22 gennaio del 1978. Dopo aver frequentato il liceo Artistico ed essersi laureato in storia medievale è nello staff dei disegnatori della Crazy Monkey Ink.

Conduce diversi laboratori d’arte e fumetto nelle scuole.
Nel 2020 inizia una collaborazione con la casa editrice inglese “Aces Weekly” di David Lloyd. Dal 2021 lavora con Giallo China.

Il volume:
Quando muori, la vita ti scorre davanti agli occhi. E la vita ora sta scorrendo davanti agli occhi di Angie, colpita a morte dall’assassino che stava cercando. Riversa su un pavimento, Angie ripercorre la ca- tena di eventi che l’ha portata fin lì, lei, studentessa abruzzese di ven- tidue anni, fuorisede a Bologna, aspirante cantante, che si ritrova per caso a indagare sull’omicidio di tre dei quattro componenti di una band bolognese. Angie si innamora di Mizar, l’unico superstite della band, un giovane bellissimo, sconvolto dalla tragedia, che suona come suonano gli angeli. Mentre cerca di risolvere l’intricato caso con il suo migliore amico, Lucio, e di conquistare il bel Mizar, Angie scivola lentamente in una spirale sempre più oscura, di cui sono parte la gelida Valentina, una vecchia discarica in campagna e misteri che si aprono su altri misteri. E poco a poco la vicenda si sposta dalla sala prove e dai vicoli di Bologna a due case gemelle, al termine di un sentiero di cipressi.