“Il futuro sarà”, giovedì a Palazzo Gotico l’evento conclusivo del progetto Sicurezza di futuro

comune-piacenzaPIACENZA – Sarà il salone monumentale di Palazzo Gotico a ospitare, giovedì 21 dicembre a partire dalle ore 9, l’evento conclusivo del progetto “Sicurezza di futuro”, realizzato dal Comune di Piacenza col sostegno della Regione Emilia Romagna e in collaborazione con un’ampia rete di associazioni, università e realtà giovanili.

Ad accogliere gli studenti delle medie inferiori e superiori coinvolti nell’iniziativa, sarà la musica del cantautore piacentino Daniele Ronda, cui seguiranno i saluti delle autorità presenti e l’intervento dell’assessore alle Politiche giovanili e alla Sicurezza urbana Luca Zandonella.

Giuseppe Magistrali, dirigente comunale dell’unità di progetto cui fa capo anche il settore Formazione, traccerà un bilancio del progetto “Sicurezza di futuro”, mentre Linda Lombi, sociologa ricercatrice presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica, presenterà i risultati dei focus group che hanno scandito il percorso di ascolto, conoscenza e consultazione del mondo giovanile piacentino.

A seguire, Anna Paratici e Stefania Mazza, docenti presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica e Claudia Praolini dell’associazione Concorto, presenteranno l’esito dei laboratori e i prodotti audiovisivi realizzati dai ragazzi. Sarà poi la volta di Michele Marangi, docente del Dipartimento di Pedagogia dell’Università Cattolica, illustrare il tema “Immagini di futuro”, cui seguiranno le animazioni e le testimonianze a cura dei Centri di aggregazione giovanile piacentini.

Alle 16 il pomeriggio si aprirà con “Vent’anni dopo”, riflessione sulle esperienze di aggregazione giovanile di Piacenza per insegnanti, formatori, operatori sociali e aperto a tutti i cittadini interessati. Dopo l’intervento dal titolo “L’esperienza piacentina e il panorama nazionale” a cura di Michele Marmo, presidente di Associanimazione, l’incontro proseguirà con un confronto a più voci cui prenderanno parte l’assessore Luca Zandonella, i docenti Daniele Bruzzone dell’Università Cattolica e Marco Bosonetto del liceo “G. Colombini”, il direttore del Sert Antonio Mosti, Franca Pagani del Servizio Famiglia e tutela minori del Comune di Piacenza, don Silvio Pasquali della parrocchia di San Lazzaro, Emiliano Sanpaolo, referente dei centri educativi Eureka e Giulio Taroni dell’associazione 18-30.
L’iniziativa proseguirà venerdì 22 e sabato 23 dicembre, presso la Cavallerizza negli spazi del Cai e di Giardini Sonori, con “Off/On: concerti e dialoghi per accendere il futuro”, una due giorni di incontri e momenti musicali per continuare a riflettere sul futuro della partecipazione giovanile in città.