Future Film Festival annuncia le date della 22° Ed. edizione

2

BOLOGNA – Il Future Film Festival è lieto di annunciare le date della sua 22esima edizione che si terrà a Bologna dal 21 al 25 settembre 2022 e a Modena dal 30 settembre al 2 ottobre 2022.

La prima manifestazione internazionale Made in Italy dedicata al cinema d’animazione, effetti visivi, realtà virtuale e realtà aumentata, gaming e media arts che riunisce arte, industria e nuove tecnologie promossa ed organizzata, in collaborazione con l’Associazione amici del Future Film Festival, dalla Cooperativa DOC Servizi e dalla Rete DOC, avrà come tema dell’edizione 22/2022 retro futuro, quel modo speciale del cinema di raccontare, prevedere e immaginare gli avvenimenti a venire.

Fil rouge sarà quindi il futuro visto dal passato e la capacità dei creator di trasformare l’immaginazione in realtà in un 2022 carico di anniversari quali ad esempio i 45 anni di Star Wars, i 25 di Men in Black e i 40 di ET, l’extraterrestre e Blade Runner, fulgidi esempi di come il cinema abbia raccontato il futuro lasciando un netto segno dell’immaginario popolare degli anni a venire grazie ai suoi tanti visionari, registi, scrittori e artisti.

«In un momento in cui le sale cinematografiche chiudono e il settore è in forte crisi, investire sul Festival è per noi indispensabile per sostenere le competenze e la cultura del settore» dichiara Demetrio Chiappa, presidente Doc Servizi.

Sulla scelta del tema la direttrice e co-fondatrice del festival, Giulietta Fara, dice: «Il Future Film Festival nasce a Bologna alle soglie del 2000, anno emblematico di un futuro imminente e lontanissimo allo stesso tempo, che Kubrick già alla fine degli anni Sessanta raccontava con un visionario messaggio: “Il fatto terribile riguardo all’universo non è la sua ostilità ma al contrario la sua indifferenza. Per quanto sia vasto il buio là fuori noi dovremo sempre supplire con la nostra piccola luce”. (Stanley Kubrick, 1969). La piccola luce è la fantasia, l’immaginazione, la creazione di mondi fantastici che nulla hanno a che vedere con il qui ed ora. Il futuro è quindi il grande ignoto, un momento di ripensamento della figura dell’uomo nell’universo, in una scala cosmica.»

E con l’annuncio delle date, la manifestazione apre i bandi di iscrizione ai concorsi per le seguenti categorie internazionali: lungometraggi d’animazione, lungometraggi con effetti visivi, cortometraggi d’animazione, serie, new frontiers e effetti visivi italiani. Si possono iscrivere cortometraggi, lungometraggi, serie, contenuti per AR/VR, mixed media, effetti visivi italiani, realizzati negli ultimi due anni. La deadline per inviare i lavori è il 15 Luglio 2022.

Per iscriversi www.futurefilmfestival.it e per qualsiasi domanda in merito rivolgersi all’indirizzo: apply@futurefilmfestival.com

«Il Future Film Festival intende ospitare tutte le forme artistiche legate all’animazione e alle sperimentazioni linguistiche dei nuovi media, senza distinzioni o esclusioni di alcun artista proveniente da alcun paese. – spiega Giulietta Fara – Riteniamo l’arte un potente mezzo di unione e pacificazione dei popoli, e dunque un valore da sempre del Festival quello di presentare opere provenienti da tutto il mondo. »

Sul fronte dell’attualità il FFF sarà gemellato al Linoleum Festival di Kyev, che si svolgerà poco prima, ovvero dal 7 all’11 settembre 2022, tramite uno scambio di programmazione di animazione italiana e ucraina e un sostegno economico. Infatti il Linoleum Festival ha confermato che, date le ingenti somme stanziate per le spese militari del paese, sono stati sottratti tutti i fondi alle attività culturali con conseguenti insormontabili difficoltà per realtà come i festival.

Contestualmente il Future Film Festival ospiterà una conferenza sulla storia dell’animazione ucraina a cura del giovane studioso francese Frédéric Monteil, curatore della rivista L’Arène d’Airain, durante la quale verranno proiettate opere d’archivio, in accordo con Ukranimafilm, Kievnauchfilm e con la National Cinémathèque of Ukraine.

L’edizione 22 sarà inoltre anticipata dalla mostra dal titolo “Attraversare il futuro” che sarà parte della programmazione della seconda edizione di BOOMing Contemporary Art Show, festival dedicato all’arte in stato di emergenza che si terrà dal 12 al 15 maggio 2022 negli spazi rinnovati del Binario Centrale di DumBO, Bologna.

Dal 1999 infatti il Future Film Festival ha un rapporto speciale con l’arte contemporanea, proponendo la produzione di un lavoro originale ad un artista diverso per ciascun anno della manifestazione. Da Alex Pinna e il suo “Mumble mumble”, un feto-mickey mouse che fa capolino per la primissima edizione del Festival nel 1999 ad Antonio Riello e il suo “UFP – Unidentified Fliyng Painting”, un UFO anni Cinquanta dipinto “alla moda” del Tiepolo, e ancora con Laurina Paperina, Andrew Spradbery, il duo creativo Superdeux, DEM, Marina Bolmini, UFO5, Benni Bosetto, Eleuro, Mauro Luccarini, Beto Shibata, Luigi Presicce, Laurence Gartel, Alessandro Ruggeri, Michel Dumontier, Pablo Echaurren, Studio Croma, Kensuke Koike, Beto Shibata, fino ad arrivare a Igor Imhoff, con l’opera “in movimento” e sempre cangiante dell’edizione 2021.

Tra i consueti partner del Festival il Comune di Bologna, il Comune di Modena e la Regione Emilia-Romagna.

Future Film Festival ad oggi ha il sostegno dei partner privati BPER Banca e Zero Motorcycles.

22° Ed. FUTURE FILM FESTIVAL
Bologna 21-25 settembre
Modena 30 settembre – 2 ottobre