Fruit24, in autunno frutta e verdura fresca proteggono e aiutano l’organismo

Arriva l’autunno e si torna alla routine. È una stagione intermedia che butta un po’ giù il fisico e il morale

BOLOGNA – Nostro malgrado l’estate sta finendo e l’autunno bussa alle porte con il suo gravoso carico di routine fatta di lavoro e/o studio e comunque di molti impegni quotidiani. Una stagione climaticamente variabile che richiede alcuni accorgimenti naturali per difendersi dallo stress, dagli sbalzi di temperatura e anche dalla malinconia di giornate sempre più brevi e grigie. Tutto ciò si può affrontare al meglio con l’aiuto di un’alimentazione incentrata su frutta e verdura di stagione, alimenti essenziali per proteggersi e rigenerare le difese dell’organismo, anche in vista dell’arrivo del “generale inverno”. Ma quali prodotti è bene inserire nei menù quotidiani?

Fruit24, il progetto promosso da Apo Conerpo, co-finanziato da Unione Europea e MiPAAF con l’obiettivo di incentivare la domanda di ortofrutta e valorizzare stili alimentari orientati al benessere tra i consumatori di tutte le età, fornisce tutte le informazioni utili e dettagliate per conoscere le caratteristiche nutrizionali di ogni prodotto di stagione e quindi per alimentarsi correttamente.
Sul sito fruit24.it sono proposte molte semplici ricette, sempre aggiornate, che dalla prima colazione alla cena sono incentrate su frutta e verdura fresca di stagione, nelle giuste quantità e adeguatamente abbinate, perché i consumatori possano seguire uno stile alimentare sano e corretto, anche in rapporto al loro tipo di vita e ai loro gusti. Portare piacevolmente in tavola frutta e verdura fresca, ogni giorno e a tutte le età, è la scelta migliore per il proprio benessere.

Seguendo i consigli degli esperti nutrizionisti di Fruit24, si può sapere che un valido e salutare menù autunnale deve partire da una prima colazione con una piccola macedonia fresca composta da uva, spicchi di clementine e lamponi, un mix giusto e completo per iniziare la giornata. L’uva è più calorica di altri frutti, perché ricca di zuccheri direttamente assimilabili, ma è anche fonte di potassio, ferro, calcio, fosforo, vitamine A, C, B6 e polifenoli. Le clementine contengono molta vitamina C che aiuta l’assorbimento del ferro e aumenta le difese immunitarie. I lamponi sono antinfiammatori naturali: poveri di zuccheri e diuretici, con oltre l’80% di acqua, contengono vitamine A, C e acido citrico.

Se a metà mattina c’è bisogno di ridurre stanchezza e stress psicofisico, si può gustare un dolcissimo kako; ideale per gli sportivi, calorico e drenante, è ricco anch’esso di vitamina C, betacarotene, fibre e potassio.

Per un pranzo light e detox, Fruit24 propone due super ortaggi. I finocchi, ricchi di sali minerali, fibre e vitamine, che diventano un primo piatto gradito a tutta la famiglia se trasformati in una crema ottenuta con sedano, vitaminizzate e rigenerante, cipolla, disinfettante naturale dall’azione battericida e protettiva, e poco olio evo. Altro super ortaggio amico della nostra salute è il cavolfiore, ricco di ferro e calcio, con le sue proprietà disintossicanti e antinfiammatorie; tagliato a pezzetti e gratinato al forno con erbette, olio evo e pangrattato, è un secondo piatto autunnale perfetto e saziante.

Al momento della merenda pomeridiana, si può “cedere” con moderazione al fascino delle castagne, simbolo dell’autunno: ricche in calorie per il contenuto in carboidrati e amido, sono da consumare senza eccessi se si vuol controllare il proprio peso, ma sono anche ideali contro lo stress e la stanchezza tipica stagionale. Se lessate e frullate con po’ di latte si crea una crema morbida da spalmare su pane o cracker, oppure con un sàc a poche si possono fare delle piccole rosette da offrire come originale merenda per i bambini.

Un cena gustosa e leggera si prepara facilmente puntando su zucca e spinaci, due prodotti dalle tante proprietà. Molto saziante, poco calorica, ricca di vitamine A, C, betacarotene e sali minerali, la zucca aiuta a proteggere il sistema circolatorio e combatte l’insonnia. È ottima come vellutata, realizzata con brodo vegetale, scalogno, salvia e olio evo. Per i bambini si può cuocere al forno sotto forma di chips croccanti. Gli spinaci cotti al vapore, conditi con olio evo e limone, contengono ferro, vitamina C, fibre e potassio: hanno un’azione anti-aging utile per la pelle ad ogni età.

I pratici suggerimenti e le veloci ricette di Fruit24 rendono facile il compito dei consumatori che ogni giorno preferiscono un’alimentazione bilanciata, corretta e valorizzata dai preziosi micro-nutrienti della frutta e verdura fresca di stagione. Arricchire e variare i menù quotidiani con i prodotti ortofrutticoli, assecondando i propri gusti e nel contempo beneficiando sempre del giusto equilibrio nutrizionale, rappresenta una sana abitudine che aumenta il nostro benessere e protegge la nostra salute nel tempo.

FRUIT24
Il progetto FRUIT 24 è realizzato da APO CONERPO e co-finanziato dall’Unione Europea e dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, e ha un respiro triennale (2016 – 2019), idoneo per trasmettere e consolidare uno stile di consumo improntato al benessere, in particolar modo presso i nuclei familiari più giovani, ovvero quelli che possono educare i figli all’importanza e al piacere di una alimentazione ricca di frutta e verdura.

APO CONERPO
Apo Conerpo, la più grande associazione italiana che detiene la leadership europea nel settore dell’ortofrutta fresca.
Questi i suoi numeri: 6.700 produttori ortofrutticoli, riuniti in 44 cooperative distribuite nelle regioni ortofrutticole più vocate d’Italia, 30.000 ettari coltivati ,oltre 1.000.000 tonnellate di frutta e verdura commercializzate ogni anno, 89 strutture di lavorazione e 2.000.000 metri cubi di impianti di conservazione. Il gruppo è attivo sull’intera filiera e grazie alle più moderne tecniche agronomiche assicura sui suoi prodotti le massime garanzie di freschezza, sapore e grado di maturazione. Da più di 20 anni utilizza il modello produttivo della produzione integrata, un insieme di pratiche agronomiche che consentono di ridurre e razionalizzare l’impiego di mezzi chimici, applicare metodi a basso impatto ambientale e al contempo ottenere prodotti di elevata qualità e alta redditività , conciliando così un’agricoltura tra le più intensamente produttive d’Europa con la salvaguardia dell’ambiente e la salute dei consumatori.