Forlì, servizio di spesa a domicilio ed attivazione di un canale di supporto telefonico.

municipio di forlìFORLÌ – Il Comune di Forlì, raccogliendo la disponibilità di diverse associazioni di volontariato attive sul territorio, ha promosso un protocollo operativo per la realizzazione di interventi di supporto alla permanenza a casa di persone anziane o affette da patologie croniche o altre fragilità in ottemperanza al DPCM 9 marzo 2020 “Io resto a casa”.

“Ci siamo attivati prima di tutto con il servizio di spesa a domicilio e con l’assistenza telefonica a scopo psicologico e informativo.

Le Associazioni che si sono rese disponibili per la spesa a domicilio sono le Consulte delle aggregazioni laicali della Diocesi di Forlì – Bertinoro, l’Associazione Lions Club Forlì Valle del Bidente e l’Associazione Lions Club Forlì-Cesena Terre di Romagna.

Per l’attività di supporto telefonico invece, abbiamo riscontrato la disponibilità dell’Associazione AUSER Volontariato Forlì, dell’Associazione Confraternita di Misericordia di Forlì e dell’Associazione Progetto Ruffilli.”

A renderlo noto è l’Ass.re al Welfare Rosaria Tassinari che poi spiega nel dettaglio come funzionano entrambi i procedimenti: “il Comune di Forlì riceve attraverso il numero telefonico dello sportello sociale (0543 712888) e la sua email sportellosociale@comune.forli.fc.it le segnalazioni di anziani o di altre persone con fragilità che necessitano di questi interventi di supporto e attiva le associazioni e i volontari disponibili.

Per la spesa a domicilio l’associazione, ricevuta la segnalazione dal Comune, contatta telefonicamente il cittadino e annota la lista della spesa, eventualmente anche facendo un primo accesso a domicilio per il ritiro del denaro ritenuto necessario per la spesa; il volontario si reca poi ad acquistare i prodotti richiesti in un esercizio commerciale ubicato in zona e quindi effettua la consegna a domicilio, di norma, entro il giorno successivo a quello della richiesta.

È importante sottolineare che tutti i volontari, a cui rivolgo un caloroso ringraziamento alla parti dei nostri uffici, sono muniti di un tesserino di riconoscimento che riporta il logo del Comune di Forlì e il nome del volontario con la dicitura “Spesa a domicilio”.

Nella consegna della spesa al domicilio vengono rispettate le misure di sicurezza: distanza di sicurezza di almeno 1 metro, utilizzo da parte del volontario dei guanti monouso e possibilmente della mascherina protettiva. L’età dei volontari è compresa tra 18 e 60 anni.”