Food valley: Parma al top anche per il palato di cani e gatti

15

PARMA – Parma si conferma la capitale della food valley italiana. E non solo per l’alimentazione umana, ma anche per quella di cani e gatti. L’azienda Mister Pet di Traversetolo ha infatti conquistato per il terzo anno consecutivo il Quality Award, prestigioso riconoscimento nazionale riservato ai prodotti di eccellente qualità, grazie al gradimento espresso da un ampio campione di consumatori selezionati.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati conseguiti – sottolineano Enzo Gambarelli, amministratore delegato, e il figlio Daniele, responsabile commerciale della società – che ci gratificano nel percorso qualitativo e di innovazione che la nostra realtà ha perseguito fin dai suoi primi passi e su cui continuiamo a credere e ad investire”.

Ben due specialità alimentari, appartenenti ad altrettanti marchi tra quelli che caratterizzano l’ampissima gamma di Mister Pet, “sono risultate vincitrici nelle rispettive categorie. Si tratta – spiegano i Gambarelli – dei croccantini grain free, cioè privi di grano, per cani e gatti del brand Primordial e dei croccantini low grain, con poco grano, per cani del brand Vivere”.

Queste due ricette, “oltre ad essere state premiate dai proprietari degli animali da compagnia scelti per i test – proseguono – sono state anche pienamente approvate dai veterinari designati. A garanzia di una qualità completa, sia dal punto di vista della appetibilità che della salubrità”.

L’azienda parmense, fondata dai fratelli Enzo e Giuseppe, che da oltre quarant’anni si occupano della produzione di alimenti sani e naturali, lavorati con le tecnologie più avanzate, è oggi una delle imprese leader sul mercato internazionale dei cibi secchi d’eccellenza per cani e gatti, con una decina di marchi e centinaia di ricette.

“Oltre la metà del nostro fatturato proviene dai mercati esteri – conclude Enzo Gambarelli – dall’Europa all’Asia, al Sud America. Il nostro piano di crescita, caratterizzato da progetti produttivi, di ricerca e di sviluppo di rilevante impatto strategico e tecnologico, ha fra l’altro riguardato la realizzazione di un nuovo stabilimento, molto evoluto ed automatizzato, in estensione a quello esistente, che verrà inaugurato a breve”.

L’operazione, che incrementerà la capacità produttiva di Mister Pet e creerà nuovi posti di lavoro specializzati, ha comportato un investimento di più di venticinque milioni di euro, con un contributo da parte del ministero dello Sviluppo economico di oltre nove milioni.