Folgore – San Giovanni 1-2

8

SAN MARINO – FOLGORE – SAN GIOVANNI 1-2 (1-0)
Marcatori: 43’ Golinucci, 76’ Greppi, 95’ N. Sartini

FOLGORE (3-5-2):
Pollini; Gattei Colonna, Piscaglia, Sottile; Sartori, Golinucci, Cangini, Montanari, Bernardi; Mami (62’ Urbinati), Santoni (75’ Giardi).
A disp.: Mignani, Ankotovych, Cerquetti, Sabbadini, Mat. Serafini.
All.: Omar Lepri

SAN GIOVANNI (3-5-2):
De Angelis; S. Sartini, Angelini (87’ Senja), Man. Serafini (77’ Celli); Berardi, Strologo, Boldrini, Corinti, Giuliano (62’ Conti); Montebelli (62’ Greppi), Bruma (87’ N. Sartini).
A disp.: Nigro, De Biagi, Giambalvo, Della Croce.
All.: Marco Tognacci

Arbitro: Kaddoudi
Assistenti: Savorani – Zaghini
Quarto ufficiale: Ucini
Ammoniti: Mami, Piscaglia, Pollini, Bernardi (F); Berardi, N. Sartini, Tognacci (all.) (SG).
Angoli: 2-7
Recupero: 0’ pt, 7’ st

STADIO F. CRESCENTINI (FIORENTINO) Doccia fredda per la Folgore, sconfitta in pieno recupero dal San Giovanni: Enrico Golinucci apre le marcature nel primo tempo, Simone Greppi e Nicola Sartini ribaltano il punteggio per l’1-2 finale.

LA PARTITA Folgore e San Giovanni si incrociano di nuovo a distanza di appena tre giorni dallo 0-0 in Coppa Titano. Entrambe reduci dal primo successo stagionale, scendono in campo con l’intenzione di proseguire il periodo positivo in campionato. A dispetto delle premesse, però, la partita non brilla certo per il bel gioco e, anzi, i numerosi errori in fase di impostazione spezzano il ritmo. Serve un contropiede fulminante di Golinucci per rompere l’equilibrio a fine primo tempo, giunto sugli sviluppi di un corner dei rossoneri, che si fanno trovare impreparati. De Angelis respinge la prima conclusione del centrocampista, ma non può nulla sulla ribattuta, giunta a porta ormai vuota. Serve quindi il classico episodio, dopo che Pollini aveva risposto presente su Giuliano e Montanari aveva manca il bersaglio di testa.
Il grande intervento di De Angelis sul tiro a giro di Montanari apre una ripresa più vivace. La parata, decisiva, assume un valore ancora maggiore considerando che appena due minuti più tardi il neo entrato Greppi si inventa un gol di rara bellezza dalla distanza, con la palla che si appoggia sul palo ed entra in rete. La Folgore potrebbe tornare in vantaggio sul cross dalla sinistra di Bernardi, Urbinati però si coordina male e manda alto. Un’altra occasione così ghiotta non si verifica più, anzi in pieno recupero la doccia fredda è servita da Sartini, che raccoglie un respinta di Pollini e ribalta il punteggio.
Piscaglia e compagni escono dal Federico Crescentini con una sconfitta dolorosa e la convinzione di aver potuto raccogliere anche di più del punto che si stava per materializzare.