Flags4Rights, il 15 dicembre contro Trieste al PalaBigi le bandiere per i diritti dell’infanzia

REGGIO EMILIA – “Flags4Rights, 100 bandiere per i diritti” dalle strade del centro ai campi sportivi in occasione dei 30 anni della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia.

Le bandiere che raccontano i diritti dei bambini scendono letteralmente in campo.
Lo fanno sui campi sportivi della città per testimoniare il valore dell’infanzia e dei diritti ad essa associati – dall’educazione a una sana alimentazione – che in alcune parti del mondo non sono ancora adeguatamente rispettati. In occasione delle prossime partite di rugby, pallacanestro e calcio delle principali società sportive locali, alcune della bandiere della grande esposizione a cielo aperto presenti nelle strade del centro storico per il progetto “Flags4Rights, 100 bandiere per i diritti” apriranno gli incontri sportivi accompagnando le squadre sui campi, nello specifico in occasione del match che la Grissin Bon disputerà domenica 15 dicembre al PalaBigi contro la Pallacanestro Trieste.
Ad accompagnare le bandiere e a ribadire l’importanza dei diritti dei più piccoli ci saranno anche il sindaco di Reggio Luca Vecchi e l’assessore a Educazione e Sport Raffaella Curioni.
“Accogliamo con grande soddisfazione ed orgoglio questa iniziativa del Comune di Reggio Emilia. Pallacanestro Reggiana da sempre è attiva nel sociale e supporta tantissime iniziative legate ai giovani ed al territorio – dice Filippo Barozzi, direttore generale di Pallacanestro Reggiana – Ci è sembrato pertanto naturale aderire a un progetto che vede in prima linea la valorizzazione dei diritti dei bambini, nello sport come nella vita. Daremo il nostro contributo anche sul campo, dando ampio spazio all’iniziativa durante la prossima partita casalinga del campionato di Serie A, quando domenica 15 dicembre sfideremo al PalaBigi la Pallacanestro Trieste”.