Fino al 28 settembre aperto il bando per il Servizio Civile 2018

parma2020In Comune 25 volontari per 12 mesi impegnati tra sociale e biblioteche

PARMA – Sono 49 i progetti avvallati dal Ministero per il servizio civile di Parma e provincia per un totale di  279 posti. 25 saranno i ragazzi che potranno prestare servizio presso il Comune di Parma impegnati in tre progetti.
Per poter partecipare a un progetto del Comune di Parma è necessario scaricare, compilare e presentare la domanda di partecipazione alla selezione, entro e non oltre le ore 18 del 28 settembre 2018 con una delle seguenti modalità:

1) Consegna a mano presso la sede del Centro per le Famiglie, B.go San Giuseppe 32/a, Parma, nei seguenti giorni e orari di apertura:
lunedì/martedì/mercoledì/venerdì dalle ore 9 alle ore 12,
giovedì dalle ore 8.15 alle ore 13 e dalle ore 13.30 alle ore 17.30.
Eccezionalmente venerdì 28 settembre 2018 gli uffici rimarranno aperti fino alle ore 18

2) Invio tramite Raccomandata all’indirizzo SERVIZIO CIVILE, Centro per le Famiglie del Comune di Parma, B.go San Giuseppe 32/a, 43125 Parma
Attenzione: farà fede la data di ricezione del plico, NON QUELLA DI INVIO.

3) Invio tramite PEC all’indirizzo comunediparma@postemailcertificata.it (specificare nell’oggetto: “selezione servizio civile bando 2018”)
Attenzione:  è necessario utilizzare una casella di Posta Elettronica Certificata di cui sia titolare l’interessato/a, avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf.  E-mail provenienti da indirizzi non PEC non saranno prese in carico.

E’ POSSIBILE PRESENTARE UNA SOLA DOMANDA PER UN SOLO PROGETTO SU TUTTO IL TERRITORIO PROVINCIALE, PENA ESCLUSIONE DALLE SELEZIONI.

I tre progetti messi in campo dal Comune di Parma coinvolgeranno i servizi sociali e le biblioteche.

Con “Social makers” il servizio civile si inserirà nell’attività dei poli territoriali dei Servizi Sociali e dei Centri per le Famiglie. I 15 ragazzi che saranno selezionati saranno inseriti nella rete sociale di sostegno alle “famiglie vulnerabili”, spesso di recente immigrazione, per le quali vengono predisposte attività socio-aggregative, spazi di accudimento e di sostegno nella ricerca del lavoro e dell’integrazione dei bambini in età scolare con un sostegno allo studio e di supporto a famiglie con figli disabili in età 0/14 anni.

Con “Volontariamente con te (…a volte ritornano)” 4 ragazzi del servizio civile si adopereranno per il miglioramento della qualità dell’integrazione scolastica e sociale di adolescenti con disabilità attraverso affiancamenti mirati e programmati.

“Con te, con voi, conn-essi. Conoscere, usare, educare nella rete” porterà 6 ragazzi all’interno del servizio bibliotecario comunale per ampliare la capacità educante della biblioteca. Un progetto che vuole sviluppare la vocazione delle biblioteche di agenzia educativa, costruendo un percorso di alfabetizzazione informatica che sia anche di inclusione e socializzazione. La gestione insomma di uno sportello digitale che sia strumenti appropriati per conoscere ed utilizzare le nuove tecnologie.
In tutti i percorsi proposti l’obiettivo è quello di rafforzare le relazioni dei volontari con i servizi della città e con la comunità, di stimolare senso di responsabilità e di cittadinanza attiva.
Per la loro attività i volontari percepiranno (per la durata di 12 mesi) un rimborso spese di 433,80 euro mensili.