Fidenza: entro luglio messa in sicurezza la Sp 71 a Santa Margherita

9

L’intervento ha un importo di 200 mila euro, finanziato interamente dalla Provincia di Parma. Sarà allargata la sede stradale per ottenere due corsie di marcia di 3 metri. Sopralluogo del Delegato Bertocchi, con il Sindaco di Fidenza Massari e il Vice sindaco Malvisi.

PARMA – La Provincia di Parma comunica che sono stati consegnati lo scorso 10 maggio i lavori per migliorare il livello di sicurezza della circolazione della strada provinciale 71 di Coduro, nella tratta compresa tra l’inizio del centro abitato di Santa Margherita e il parcheggio del Cimitero, bivio per Borghetto, in Comune di Fidenza.
L’importo complessivo dell’opera è di 200 mila euro, finanziato interamente dalla Provincia.
La ditta costruttrice è la Vielle Scavi e Costruzioni Srl di Fidenza.
La conclusione dei lavori è prevista per la fine di luglio 2021.

Il Delegato provinciale alla Viabilità Giovanni Bertocchi si è recato mercoledì 19 maggio a fare un sopralluogo sul posto, accompagnato dal Sindaco di Fidenza Andrea Massari e il Vice sindaco Davide Malvisi.
“Con questo intervento, atteso da tempo, mettiamo in sicurezza sia gli utenti della strada, sia gli abitanti della zona.” ha spiegato Bertocchi.

Attualmente l’andamento della strada è composto da due rettilinei collegati da una curva di ampio raggio e la carreggiata risulta particolarmente stretta (varia da mt 5,42 a mt 5,07), è priva di banchine laterali e con caratteristiche nel complesso inadeguate al transito dei mezzi pesanti, transito che lungo questa direttrice registra valori non trascurabili.

L’intervento consiste in :
– allargamento della sede stradale, all’interno della tratta di interesse, fino ad un valore sufficiente per ottenere due corsie di marcia di 3,00 mt di larghezza in rettilineo e 3,50 mt di larghezza in corrispondenza del vertice planimetrico della curva di raccordo tra i due rettifili;
– sistemazione del margine esterno mediante spostamento del fosso laterale di interno curva e mediante intubamento del fosso di esterno curva;
– spostamento di linee aeree collocate a margine della sede stradale
– sistemazione del margine esterno mediante formazione di banchina non pavimentata, ma già definita per la formazione di eventuali marciapiedi da realizzarsi a cura del Comune.

Foto: un momento del sopralluogo: Malvisi, Massari e Bertocchi