Festività natalizie, le deroghe all’ordinanza sugli orari dei pubblici esercizi in zona universitaria

Via Boldrini, ulteriore proroga del provvedimento in materia di tutela di residenti e cittadini

Comune di BolognaBOLOGNA – In occasione delle festività natalizie, il Comune di Bologna ha integrato l’ordinanza sindacale relativa agli orari degli esercizi di somministrazione, di vicinato alimentari e dei laboratori alimentari che si trovano nella zona universitaria. L’ordinanza in vigore prevede infatti la possibilità di deroga agli orari quando i titolari dei pubblici esercizi si assumono precisi obblighi e sottoscrivono un accordo con l’amministrazione. Dunque in occasione delle festività natalizie, per i pubblici esercizi che hanno sottoscritto un accordo con il Comune, sono previsti i seguenti orari di apertura: domenica 24 e lunedì 25 dicembre 2017 orario di chiusura alle 3.30 con cessazione dell’attività di somministrazione alle 3; per l’intera giornata del 31 dicembre 2017 fino alle ore 6 del primo gennaio 2018 (giornata per la quale vige la libera determinazione degli orari).

E’ stata poi decisa la proroga dell’ordinanza in materia di tutela di residenti e cittadini per via Boldrini nel tratto da via Amendola a piazza XX Settembre, in vigore dallo scorso luglio. La decisione è stata presa anche in vista dei risultati favorevoli raggiunti finora, condivisi anche con gli operatori e i residenti della zona. Fino al 12 gennaio 2018 l’ordinanza modifica gli orari di esercizi di vicinato, medie strutture di vendita del settore alimentare e misto, laboratori artigianali del settore alimentare: dovranno chiudere dalle 21 alle 7 del giorno successivo. Inoltre per tutti gli esercizi di vicinato, medie strutture di vendita del settore alimentare e misto e per i laboratori artigianali alimentari l’ordinanza vieta di detenere bevande alcoliche di qualsiasi gradazione in qualunque sistema o apparecchio di refrigerazione e raffrescamento allo scopo di venderle in qualsiasi contenitore in tutto il complessivo orario di apertura e per tutto il periodo di durata di validità dell’ordinanza. Infine, il provvedimento vieta il consumo di bevande in contenitori di vetro in luoghi pubblici o di uso pubblico.