Ferrara, “Riconoscere e smontare una fake news”

44

Un corso online di Area Giovani aiuta a sviluppare un atteggiamento critico e consapevole nei confronti della Rete. In programma il 14 e 17 dicembre 2020. Iscrizione gratuita rivolta ai giovani dai 14 ai 29 anni

FERRARA – Ha come obiettivo quello di aiutare a riconoscere le notizie false con il metodo del fact-checking e sviluppare un atteggiamento critico e consapevole nei confronti dei contenuti della Rete il corso online “Riconoscere e smontare una fake news”, in programma lunedì 14 e giovedì 17 dicembre 2020 (dalle 17 alle 18.30).

L’iniziativa promossa da Area Giovani dell’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Ferrara, è curata da Francesca Carpanelli, laureata in Storia Moderna, esperta in editoria e formazione.

Il corso è gratuito e rivolto ai giovani dai 14 ai 29 anni in possesso della youngercard (che si può ottenere gratuitamente iscrivendosi direttamente sul sito youngercard.it); le iscrizioni sono obbligatorie e si ricevono alla mail di Area Giovani, areagiovani@edu.comune.fe.it  (per tutti i dettagli consultare i profili social facebook e instagram).

Francesca Carpanelli – Laureata in Storia Moderna, da vent’anni si occupa di editoria e di formazione. È autrice di diversi manuali di geografia per Zanichelli per le scuole superiori e insegna italiano L2 e inglese in aziende e all’università.

A cura di Francesca Carpanelli – Laureata in storia moderna, da vent’anni si occupa di editoria e di formazione. È autrice di diversi manuali di geografia per Zanichelli per le scuole superiori e insegna italiano L2 e inglese nelle aziende e all’università.

LA SCHEDA  (a cura di Area Giovani)

La pandemia di Covid-19 ha fatto esplodere, oltre alle emergenze sanitaria ed economica, un’emergenza all’apparenza non altrettanto distruttiva, ma senza dubbio molto pericolosa: la circolazione incontrollata di notizie false, conosciute come fake news. Anche se le fake news sono sempre esistite, oggi la Rete e i social network permettono a chiunque di scrivere qualunque cosa e di veicolarla in tempi rapidissimi; questo rende estremamente problematico orientarsi tra i vari argomenti per la difficoltà di individuare fonti affidabili. L’enorme diffusione di notizie false ha evidenziato la vulnerabilità della nostra società dell’informazione e la facilità con cui tutti – anche le persone adulte e istruite – possono cadere nella trappola della disinformazione. Sia a livello europeo, sia a livello nazionale, istituzioni e governi stanno mettendo a punto diverse strategie per combattere la disinformazione, contrastare le notizie false ed educare alla cittadinanza digitale.

Quest’ultima rientra nelle Linee guida per l’insegnamento dell’Educazione civica promosso dal MIUR, che si propone di dare “a studentesse e studenti gli strumenti per utilizzare consapevolmente e responsabilmente i nuovi mezzi di comunicazione e gli strumenti digitali. In un’ottica di sviluppo del pensiero critico, sensibilizzazione rispetto ai possibili rischi connessi all’uso dei social media e alla navigazione in Rete”.

Obiettivi del corso
• essere in grado di riconoscere le notizie false
• conoscere e applicare il metodo di verifica dei fatti (fact-checking)
• promuovere un atteggiamento critico e consapevole nei confronti dei contenuti della Rete
Programma
• cosa sono e come nascono le fake news
• alcuni casi storici
• nozioni e strumenti per il fact-checking
• un laboratorio su come riconoscere e smontare una fake news
• un caso di studio: il Covid-19.

 Programma

14 dicembre
• cosa sono le fake news
• perché vengono create e perché ci crediamo
• il ruolo dei social network

17 dicembre
• il fact-checking: verificare testo e immagini
• esercitazione 
• un caso di studio: il Covid-19.

Per info: Area Giovani del Comune di Ferrara  – via M. Poledrelli, 21 (c/o Consorzio Factory Grisù)  – Ferrara tel. 0532 – 900852/900380