‘Ferrara per i soldati d’Italia’: viaggio alla scoperta della vita in città durante la Prima guerra mondiale

18

Venerdì 16 aprile 2021 alle 17 incontro in diretta video sul canale youtube dell’Ariostea

FERRARA – E’ un viaggio tra documenti e immagini alla scoperta della vita a Ferrara durante il primo conflitto mondiale quello che sarà proposto da Enrico Trevisani e Donato Bragatto nell’incontro in diretta video sul canale youtube della biblioteca comunale Ariostea (link per accedere https://cronacacomune.musvc2.net/e/t?q=3%3dAdSTFc%269%3dQ%26x%3dUWUHc%26B%3dSFW%26H%3d84NCI_2upp_C5_Eqct_O6_2upp_B0JM7.SBK4Oy5.mI0_Hawm_Rp751xH2B_2upp_B0rcA_550NkojCq4gDYmN3c1k5xWbq%268%3d0K3PzR.x9G%2693%3dUPTCZ) venerdì 16 aprile 2021 alle 17. L’appuntamento, a cura del Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara, offrirà un approfondimento sulla documentazione del fondo del Comitato di Preparazione ed Organizzazione Civile di Ferrara e su altri documenti dell’epoca.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)
Un altro tesoro della città riemerge dall’Archivio Storico Comunale, precisamente dagli archivi del Centro di Documentazione Storica – Centro Etnografico Ferrarese. Raccolto in quindici faldoni, è conservato il fondo del Comitato di Preparazione ed Organizzazione Civile di Ferrara, che ha operato prima, durante e dopo la Prima guerra mondiale, una guerra che sconvolse e mutò il territorio, l’uomo e le sue condizioni di vita. La grande guerra si identifica nel fante, nella trincea, nei combattimenti in prima linea, ma in egual modo ne coinvolse l’aspetto civile, dall’industria, al commercio, alle campagne, alla scuola, in breve la vita sociale di tutta la popolazione. Le industrie dovevano convertirsi alla produzione militare, le campagne dovevano essere coltivate, le bestie accudite ed i bambini dovevano soffrire il meno possibile questa situazione di disagio e continuare ad essere istruiti. Per sostenere gli uffici pubblici e dare aiuto ai militari, alle famiglie dei richiamati, ai profughi, agli orfani di guerra, ai feriti e mutilati ed alle persone bisognose, a Ferrara si insediò nei primi mesi del 1915 il Comitato di Preparazione ed Organizzazione Civile.

Grazie al riordino dell’Archivio del Comitato di Preparazione e Organizzazione Civile di Ferrara ed al fondo Pietroboni – conservati presso l’Archivio Storico Comunale – ed all’archivio fotografico del Centro di Documentazione Storica – Centro Etnografico Ferrarese, anch’esso oggi collocato nello stesso luogo, ed alla documentazione gentilmente concessa da privati, si è potuto creare un flash back temporale della vita in città durante il conflitto. Un viaggio tra le carte e le immagini, che farà rivivere quel momento storico così importante e così sofferto.

► Fino al termine della situazione emergenziale tutti gli incontri culturali dell’Ariostea si svolgeranno in diretta video, nell’orario indicato, sul canale youtube della Biblioteca comunale (https://www.youtube.com/channel/UC1_ahjDGRJ3MgG45Pxs90Bg) oppure tramite il link alla homepage del Servizio Biblioteche e Archivi (http://archibiblio.comune.fe.it).

Il programma completo degli appuntamenti culturali della biblioteca comunale Ariostea di Ferrara alla pagina: http://archibiblio.comune.fe.it