“Ferrara e l’ebraismo”, nove incontri per una rassegna dedicata a salute e cultura

16

Da lunedì 7 novembre fino a martedì 13 dicembre 2022 nelle sedi delle Contrade e della Corte Ducale

FERRARA – Una rassegna di incontri nel segno di “Contrade, salute e cultura 2022” dedicata alla conoscenza, al territorio e al benessere per approfondire i legami tra “Ferrara e l’ebraismo”. Sono questi i temi dell’iniziativa, patrocinata dal Comune di Ferrara, declinata in nove serate a partire  da lunedì 7 novembre fino a martedì 13 dicembre 2022 con due appuntamenti alla settimana che si svolgeranno nelle diverse sedi delle Contrade e della Corte Ducale del Palio di Ferrara. Durante le serate verranno affrontate diverse tematiche dell’Ebraismo, facendo anche sensibilizzazione sull’importanza della donazione. Gli appuntamenti sono stati presentati giovedì 3 novembre 2022 nella sala dell’Arengo della residenza municipale di Ferrara.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti l’assessore comunale alle Politiche sociali Cristina Coletti, il presidente dell’Avis comunale Sergio Mazzini insieme con Andrea Tieghi dell’Avis provinciale Ferrara, il direttore della Fondazione Meis Amedeo Spagnoletto, la presidente della Fondazione Isco Anna Quarzi e il presidente dell’Ente Palio di Ferrara Nicola Borsetti.

“Questo evento è il frutto dell’importante impegno – ha sottolineato l’assessore Cristina Coletti – siglato con la sottoscrizione della convenzione tra Avis e il museo MEIS (Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah), avvenuta sei mesi fa nelle sale del Municipio. Un’iniziativa di grande valore per la città, che sottolinea il ruolo fondamentale di Avis per il nostro territorio nella diffusione della cultura della donazione e anche della conoscenza. In questi nove appuntamenti non si parlerà solo di salute ma anche di cultura: Ferrara e l’Ebraismo. L’intento è quello di far conoscere la città ebraica e al tempo stesso di trasmettere l’importanza di donare il plasma e il sangue. Ringrazio tutte le parti coinvolte: Avis, la direzione del museo e le contrade, che apriranno le porte a tutti i cittadini per ospitare le serate”.

Tutte le serate saranno a ingresso libero, aperte a tutti, con relatori  esperti delle diverse tematiche connesse alla comunità ebraica ferrarese in un arco di tempo che va dal Medioevo ad oggi.

Per info: Avis di Ferrara, Gabriele Mantovani, cell. 328 3894406.