Ferrara: ‘Bike to work’, incentivi per i dipendenti che vanno al lavoro in bicicletta

58

Già quindici le aziende ferraresi che hanno chiesto di aderire al progetto comunale. Entro il 26 febbraio l’invio delle richieste di partecipazione. L’avviso pubblico sul sito del Comune

FERRARA – Sono già quindici le aziende del territorio che hanno risposto all’invito del Comune di Ferrara per partecipare al progetto ‘Bike to work’ a sostegno della mobilità sostenibile e sicura. Obiettivo dell’iniziativa, lanciata il 27 gennaio scorso, in  accordo con la Regione, è quello di offrire alle imprese private e agli enti pubblici aderenti incentivi da destinare ai propri dipendenti che utilizzano la bicicletta tradizionale o a pedalata assistita per i tragitti casa-lavoro, prevedendo una quota di venti centesimi per ogni chilometro, fino a un massimo di 50 euro mensili per ogni lavoratore.

Le aziende pubbliche o private del territorio avranno tempo ancora fino al 26 febbraio prossimo per aderire. L’invito a partecipare, è disponibile sul sito www.comune.fe.it con tutte le indicazioni e il modulo da compilare per presentare la ‘manifestazione di interesse’ a partecipare. Le richieste dovranno essere inviate esclusivamente tramite pec all’indirizzo servizioinfrastrutturemobilita@cert.comune.fe.it.

A disposizione un budget complessivo di 60mila euro, interamente finanziato dalla Regione Emilia Romagna, sulla base di un Protocollo d’intesa sottoscritto con il Comune di Ferrara, nell’ambito delle iniziative di mobilità sostenibile messe in campo per fronteggiare le nuove sfide dell’emergenza Covid. Le esigenze legate al distanziamento sociale hanno, infatti, imposto un drastico ridimensionamento delle capienze dei mezzi del trasporto pubblico, rendendo particolarmente rilevante l’incentivazione dell’uso della bicicletta e di altre modalità di trasporto privato a basso impatto ambientale.

Le aziende ammesse a partecipare potranno dare avvio all’iniziativa dopo aver sottoscritto un accordo ad hoc con il Comune, dal quale riceveranno, al termine del progetto (previsto entro il 31 agosto 2021), le somme necessarie per l’erogazione degli incentivi ai loro dipendenti, nella misura massima di 50 euro mensili ciascuno.

Per quantificare i chilometri percorsi in bicicletta, e quindi l’incentivo erogabile, ogni dipendente dovrà attivare sul proprio smartphone l’app gratuita Ferrara Play&Go, indicata dall’Amministrazione comunale. L’app verificherà infatti il tragitto, il mezzo utilizzato e le distanze percorse dall’abitazione (o dal nodo di interscambio modale) fino alla sede di lavoro. La soluzione Play&Go Aziende è sviluppata dalla Fondazione Bruno Kessler nel contesto del progetto AIR BREAK finanziato dall’iniziativa europea Urban Innovative Actions e coordinato dal Comune di Ferrara con una serie di partner.

I contributi saranno erogati sino ad esaurimento dei 60mila euro a disposizione e, nel caso in cui dovessero risultare superiori alla somma stanziata, si provvederà alla riduzione proporzionale dei contributi stessi sulla base dei km percorsi, fino a riportare il totale entro il limite della somma stanziata.