Estate modenese con concerti e favole nei parchi

17
Jamal Ouassini

Da venerdì 15 a domenica 17 luglio musica nei parchi Ferrari e Amendola. Al Tempio un “Romeo e Giulietta” contemporaneo, note mediterranee al cortile del Melograno

MODENA – Serate nei cortili e nei parchi ad ascoltare musica ma anche storie di fate e folletti, e poi drammi d’amore contemporanei nella rivisitazione di “Romeo e Giulietta” al Tempio e serata danzante al parco XXII Aprile nel programma che l’Estate modenese propone per il fine settimana da venerdì 15 a domenica 17 luglio.

Venerdì 15 luglio, al Bonvi Parken, alle 18, a ingresso gratuito, laboratorio di musica per bambini nell’ambito della rassegna “Incontrincittà” che porta le esibizioni artistiche nelle aree più periferiche della città con un furgoncino che diventa un palcoscenico dal quale artisti e gruppi propongono attività per bambini e famiglie, cabaret, performance musicali, letture e arte di strada. L’iniziativa è a cura dell’Associazione Tempio.

Al parco Ferrari, alle 21.30, nuovo appuntamento con la rassegna Orangestate (a cura di Caleidos), e il concerto gratuito di Our fault.

Sabato 16 luglio, alle 18.30, ancora al parco Ferrari, ma con tutta la famiglia, per ascoltare le storie di fate, streghe e folletti nello spettacolo di narrazione, danza e teatro di figura di PaZoTeatro. Ingresso libero (per informazioni: prenotazionipazo@gmail.com).

Al parco Amendola, alle 21, live gratuito del gruppo Calaluna che propone un tributo a Fabrizio De André.

Al parco XXII Aprile, dalle 21, serata danzante nell’ambito della rassegna “Incontrincittà” a cura dell’Associazione Tempio.

Sempre alle 21, nel cortile del Tempio va in scena “Romeo e Giulietta. L’amore fa schifo ma la morte di più”, dramma tragicomico che decontestualizza e ripensa l’opera shakespeariana portando sul palco un ragazzo che soffre per le pene d’amore (Beppe Salmetti, anche autore dei testi) e il suo amico (Simone Tangolo, che ha anche scritto le musiche), intrecciando la loro storia con la trama e le citazioni dell’originale. Lo spettacolo, con la drammaturgia e la regia di Cecilia Ligoro, è prodotto da Associazione FaberArt.

Domenica 17 luglio, al parco della Resistenza (ingresso da via Ancona), alle 10 del mattino, Sted propone uno spettacolo per famiglie e bambini con storie tratte da fiabe tradizionali di paesi e continenti lontani. In scena Marco Marzaioli e Marina Meinero nei panni di due fratelli con, tanta curiosità ma pochissimo senso dell’orientamento, scappano di casa perché “non vogliono più mangiare tutto ciò che ha una faccia”. Ingresso a offerta libera.

Nel cortile del Melograno, in via dei Servi 21, per “Musiche sotto il cielo”, la rassegna estiva del Teatro Comunale Pavarotti-Freni, alle 21, è in programma “Encuentros”, musiche dal Mediterraneo con il Jamal Ouassini Ensemble, uno spettacolo coinvolgente e ricco di suggestioni, un percorso artistico che spazia dal Maghreb alla Grecia, da Libano e Siria all’Andalusia. Ospite speciale è il violinista ucraino di fama internazionale Igor Polesitsky, fondatore della Klezmerata Fiorentina, che aggiunge al programma le sonorità del sud dell’Ucraina ereditate dalla cultura ottomana.