ERF: Dindo & Guaitoli in concerto il 31 gennaio al Teatro Ebe Stignani di Imola

56
Dindo Enrico – Resia

IMOLA (BO) – Con un programma di brani di Schumann Brahms e Mjaskovskij, si misura il prestigioso duo violoncello e pianoforte Enrico Dindo e Carlo Guaitoli, lunedì 31 gennaio 2022 alle 21.00, al Teatro Ebe Stignani di Imola nell’ambito della sesta stagione concertistica ERF#StignaniMusica.

Entrambi interpreti di caratura internazionale, con la conquista nel 1997 del Primo Premio della VI edizione del Concorso “Rostropovich” di Parigi – primo ed unico italiano – Enrico Dindo ha ricevuto il definitivo riconoscimento internazionale di un talento precoce quanto eccezionale; mentre Carlo Guaitoli, pianista classico di grande levatura, affermatosi ai primi posti nelle finali dei concorsi internazionali più prestigiosi, è stato anche un musicista caro a Battiato con cui ha condiviso numerose tournée e incisioni discografiche.

Per questo appuntamento Dindo e Guaitoli scelgono tre grandi classici del repertorio per violoncello e pianoforte. In apertura, il Phantasiestücke per violoncello e pianoforte op. 73 di Schumann, un’opera che risente di quel carattere intimo proprio della “Hausmusik” (musica domestica), ossia composizioni destinate a un consumo privato, una pratica che a quei tempi era parte integrante della vita musicale tedesca. A seguire, un brano più volte ripreso nel percorso artistico di Dindo la Sonata in mi minore per violoncello e pianoforte op. 38 di Brahms, una sonata in soli tre movimenti che richiama la musica Bach e del suo amato Schubert. Il concerto si chiude con quello che può essere considerato il padre della sinfonia sovietica avendo composto in tutta la sua carriera ben 27 sinfonie, Nikolaj Jakovlevič Mjaskovskij. Di questo eclettico autore russo che scrisse anche dei poemi sinfonici sulle parole di Edgar Allan Poe, sarà eseguita la splendida Sonata n. 2 op. 81, un’opera con un lavoro di partitura prezioso, dove il giovanissimo compositore russo affronta con arguzia la musica di Prokofiev e del suo contemporaneo Rachmaninoff.

Per l’appuntamento successivo, lunedì 14 febbraio 2022 alle 21.00, sul palco dello Stignani arriva un formidabile trio, Danilo Rea, Massimo Moriconi e Alfredo Golino, con un progetto dedicato a Mina, in occasione dei suoi 80 anni.

MUSICA A 1 EURO

Continua anche quest’anno a coronamento della stagione ERF#StignaniMusica 2021/22, il progetto Musica a 1 euro, a cui Emilia Romagna Festival tiene molto e che tanta partecipazione ha avuto nelle passate stagioni. Rimarrà immutata per tutti i ragazzi delle scuole imolesi la possibilità di accedere a tutti gli spettacoli con biglietti a 1 euro.

In merito agli incontri-concerto dedicati alle scuole, saranno valutate le modalità di realizzazione in base alle disposizioni vigenti riguardanti le organizzazioni previste dalle disposizioni ministeriali in merito alla ripresa della scuola. È però ferma intenzione continuare a portare avanti il progetto Musica a 1€, che tante soddisfazioni ha dato negli scorsi anni, anche se con tempi e modalità diverse che si potranno valutare solo più avanti.

PROGRAMMA

ROBERT SCHUMANN

Phantasiestücke per violoncello e pianoforte op. 73

JOHANNES BRAHMS

Sonata in mi minore per violoncello e pianoforte op. 38

NIKOLAJ JAKOVLEVIČ MJASKOVSKIJ

Sonata n. 2 op. 81

BIO ARTISTI

Enrico Dindo nasce a Torino da una famiglia di musicisti.

Nel 1997 conquista il Primo Premio al Concorso “ROSTROPOVICH” di Parigi, da quel momento inizia un’attività da solista che lo porta ad esibirsi in moltissimi paesi, con le orchestre prestigiose , al fianco di importanti direttori tra i quali Riccardo Chailly, Rafael Payaré, Gianandrea Noseda, Myung-Whun Chung, Paavo Järvj, Valery Gergev, Riccardo Muti e lo stesso Mstislav Rostropovich.

È ospite in numerosi festival prestigiosi e sale da concerto di tutto il mondo; ha partecipato allo Spring Festival di Budapest, alle Settimane Musicali di Stresa, al Festival delle Notti Bianche di San Pietroburgo.

Ospite regolare dell’Orchestra del’Accademia di Santa Cecilia, nel 2010 e nel 2013 è stato in tournée con la Leipziger Gewandhaus Orchester, diretta da Riccardo Chailly con concerti a Lipsia, Parigi, Londra e Vienna, ottenendo un notevole successo personale.

Tra gli autori che hanno creato musiche a lui dedicate, Giulio Castagnoli,  Carlo Boccadoro Carlo Galante e Roberto Molinelli.

Con la fondazione dell’ensemble I Solisti di Pavia, nel 2001, Enrico Dindo inizia un percorso di avvicinamento alla direzione d’orchestra che lo ha portato a collaborare recentemente con l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Orchestra della Svizzera Italiana, con la Filarmonica della Scala e con la Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.

Recentemente è stato riconfermato direttore musicale e principale dell’Orchestra Sinfonica della Radio di Zagabria.

Insegna presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano e presso la Pavia Cello Academy ed ai corsi estivi dell’Accademia T. Varga di Sion. Nel 2012 è stato nominato Accademico di Santa Cecilia.

Nel 2012 la Chandos ha pubblicato i concerti di Shostakovich, incisi con la Danish National Orchestra, diretta da Gianandrea Noseda, riscuotendo un immediato consenso della critica internazionale.

Enrico Dindo suona un violoncello Pietro Giacomo Rogeri (ex Piatti) del 1717 affidatogli dalla Fondazione Pro Canale.

Carlo Guaitoli si è formato al Conservatorio di Verona e all’Accademia di Santa Cecilia di Roma alle scuole di Loretta Turci e Sergio Perticaroli. La sua attività professionale ha inizio negli anni ‘90 in seguito alle affermazioni nei concorsi internazionali A. Casagrande di Terni, F. Busoni di Bolzano, A. Rubinstein di Tel Aviv, International Music Competition of Japan di Tokyo, “Unisa” di Pretoria, Città di Porto.

Regolarmente invitato nelle più importanti sale da concerto giapponesi, tra cui la Kioi Hall, Tokyo Metropolitan Hall, Tokyo Bunka Kaikan, nel 2009 debutta alla Beijing Concert Hall di Pechino e all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e nel 2012 al Festival Pianistico di Brescia e Bergamo dove presenta in prima esecuzione assoluta la Seconda Sonata di Carlo Boccadoro a lui dedicata. Negli ultimi anni si esibisce a Dublino, Amsterdam, Parigi, Londra, Barcellona, Toronto, New York e in numerose stagioni concertistiche italiane, tra cui la Società dei Concerti di Milano, la Società Aquilana Barattelli, l’Amiata Piano Festival, l’Università Roma Tre, la Società Riccitelli di Teramo. Nel 2017 è invitato a dirigere l’Orchestra Filarmonica A. Toscanini al Teatro Regio di Parma.

Al 1993 risale il lungo sodalizio con Franco Battiato, collabora al suo fianco ed appare nelle principali produzioni come pianista e direttore d’orchestra alla guida di prestigiose orchestre come la Royal Philharmonic Orchestra e l’English Chamber Orchestra.

È direttore artistico del Teatro Comunale di Carpi e del Concorso Internazionale Pianistico A. Casagrande di Terni.

PREVENDITE E INFORMAZIONI BIGLIETTI

Prevendite sul sito www.vivaticket.it e nei punti vendita Vivaticket

Info biglietti:

https://www.emiliaromagnafestival.it/info-abbonamenti-biglietti-erfstignanimusica/

Programma dettagliato: www.emiliaromagnafestival.it

Link Utili

Facebook: Emilia Romagna Festival https://www.facebook.com/ERFestival/

Youtube: ERFestival https://www.youtube.com/user/ERFestival2010?feature=guide

Instagram:  https://www.instagram.com/emiliaromagnafestival

Twitter: https://twitter.com/erfestival

ERF#StignaniMusica 2021/22

VI edizione

ENRICO DINDO violoncello

CARLO GUAITOLI pianoforte

Lunedì 31 gennaio 2022 ore 21.00

IMOLA Teatro Ebe Stignani