Emergenza sanitaria e contributi alle microimprese, ulteriori 269 realtà locali riceveranno i ristori (FOTO)

16

Fino a ottobre si potrà presentare domanda

CESENA – Una seconda ondata di ossigeno per le imprese cesenati colpite dai provvedimenti di lockdown conseguenti all’emergenza sanitaria da Covid-19 e che hanno richiesto un sostegno economico al Comune aderendo al bando pubblicato a dicembre 2020. Dopo che lo scorso febbraio sono stati distribuiti i primi “ristori”, in questi giorni saranno erogati ulteriori 160 mila euro a beneficio di 270 realtà d’impresa locali.

“Con questa seconda tranche – commenta l’Assessore allo Sviluppo economico Luca Ferrini – abbiamo erogato complessivamente 395.600,00 euro. Ad oggi sono 640 le imprese locali beneficiarie, tra le 371 che hanno ottenuto i ristori a febbraio e le nuove 269. A disposizione delle realtà d’impresa che non hanno presentato domanda restano circa 64 mila euro, a fronte dei 460 mila euro stanziati dalla Giunta per questa misura essenziale che va incontro agli imprenditori, ai loro dipendenti e alle rispettive famiglie, e adottata con lo scopo di fornire una risposta concreta alla crisi economica innescata dalla pandemia. Consentire al nostro tessuto economico di richiedere incentivi nell’arco di quasi un anno ha consentito a tutti coloro che affrontano da mesi serie difficoltà di trovare il modo per presentare domanda. L’importo del contributo per ogni impresa – prosegue Ferrini – corrisponde alla somma di 700 euro. Per le imprese costituite dal 1° luglio 2019 invece corrisponde a 200 euro. Inoltre, il ristoro è aumentato per tutte quelle imprese che nel corso di questi mesi hanno attuato iniziative ‘resilienti’ finalizzate a reagire virtuosamente alle problematiche derivate dall’emergenza COVID-19”.

A questi proposito, sono diverse le soluzioni adottate da esercenti e imprenditori: un utilizzo più significativo dei social e del commercio online con l’obiettivo di promuovere la propria attività anche fuori dal proprio Comune, spedizioni gratuite e consegne a domicilio in tempi rapidi, prolungamento dell’orario di lavoro, e acquisto di nuovi arredi tale da assicurare la distanza richiesta tra le persone. E ancora: hanno predisposto gli spazi per una sicura percorribilità dell’area di vendita, dotandoli di strumenti sanificanti all’entrata e offrendo gratuitamente mascherine ai clienti sprovvisti. Sono queste alcune delle azioni di resilienza attuate con la finalità di migliorare la sicurezza, la sanificazione e la logistica organizzativa dell’impresa.

I contributi erogati a favore delle imprese che hanno presentato domanda saranno disponibili sui conti corrente dei richiedenti al massimo entro 60 giorni a partire da  mercoledì 5 maggio. Inoltre, fino a ottobre tutte le imprese che non hanno presentato domanda e che hanno i requisiti richiesti potranno beneficiare del contributo fino all’esaurimento delle risorse a disposizione (460 mila euro). Potranno beneficiare del contributo le microimprese attive che, alla data di presentazione della domanda, a prescindere dalla forma giuridica rivestita, siano in possesso di alcuni requisiti: avere sede legale e/o operativa nel Comune di Cesena; avere un fatturato riferito all’anno 2019 pari o inferiore a 300 mila euro (eccetto per le imprese costituite dal 1/7/2019); avere riscontrato un calo del fatturato non inferiore al 30% rilevato alla data di presentazione della domanda, rispetto alla stessa data dell’anno precedente (eccetto per le imprese costituite dal 1/7/2019). Le domande devono essere presentate entro il termine ultimo delle ore 13 del 31 ottobre 2021 esclusivamente online al link sotto evidenziato, utilizzando le credenziali fedERa oppure credenziali SPID oppure CNS. Per tutte le altre informazioni consultare il sito dell’Ente alla sezione Bandi.

Foto: Piazza del Popolo – vista dall’alto