Elezioni: a Bologna 370 seggi destinati allo spoglio dei voti degli italiani residenti all’estero

9
urna

Occorrono 2.000 persone in più per lo scrutinio

BOLOGNA – A partire dalle elezioni del prossimo 25 settembre, Bologna è stata individuata, insieme a Roma, Milano, Firenze e Napoli, come sede per lo spoglio dei voti per corrispondenza provenienti dai cittadini italiani all’estero.

Pertanto, oltre ai 445 seggi ordinari, la nostra città ne deve costituire altri 370 destinati allo spoglio dei voti degli italiani residenti all’estero.

Ciò comporta la necessità di reperire 2.200 persone in più (tra presidenti, segretari e scrutatori) da nominare in surroga per le sezioni dedicate al voto estero che verranno collocate presso un padiglione della Fiera di Bologna. La costituzione di queste sezioni è in programma nel corso della giornata di domenica 25 settembre (non sabato come per le sezioni ordinarie), in orario tale da consentire ai componenti l’esercizio del proprio diritto di voto. L’orario preciso sarà definito e comunicato dalla Corte d’Appello. Lo spoglio dei voti inizierà dalle ore 23 di domenica 25 settembre.

Di norma presidenti e scrutatori/scrutatrici sono nominati tra coloro che sono iscritti ai relativi Albi previsti a livello legislativo. Anche per sopperire a questo notevole aumento di seggi che porta il fabbisogno totale di personale dedicato a circa quasi 5mila unità (quasi il doppio rispetto al passato), il Comune di Bologna, prevede la possibilità, per chi non è iscritto agli Albi, di presentare candidature volontarie alle quali attingere in caso di necessità.

Per i residenti nel Comune di Bologna è possibile inviare la candidatura volontaria come presidente o scrutatore/scrutatrice di seggio ordinario e seggio per lo scrutinio dei voti esteri presentando la domanda tramite il modulo online. Il Comune di Bologna assegnerà le candidature pervenute secondo le proprie esigenze organizzative.

Per i non residenti nel comune di Bologna è possibile presentare la candidatura come presidente o scrutatore/scrutatrice dei seggi voti esteri scrivendo a seggiaire@comune.bologna.it e indicando: nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, email e telefono.

Il Comune di Bologna in questi giorni scriverà anche ai presidi delle scuole superiori sede di seggio elettorale affinché sensibilizzino gli alunni e e alunne ragazzi maggiorenni a presentare la propria candidatura volontaria come scrutatori/scrutatrici.

Per i componenti dei seggi è previsto un compenso.

Ricordiamo che domenica 25 settembre si vota per le elezioni politiche dalle ore 7 alle 23.

Da questa tornata elettorale, anche per il Senato della Repubblica potranno votare tutti gli elettori ed elettrici che abbiano compiuto il 18° anno di età alla data del voto.

Per ulteriori info sul voto: https://www.comune.bologna.it/elezioni/politiche-2022