Ebook civici per le feste, un “Dondolo” per Cesare Leonardi

145

La casa editrice digitale del Comune di Modena diretta da Beppe Cottafavi dedica una pubblicazione all’architetto modenese con scritti inediti suoi, di Andrea Cavani e di tre amici

MODENA – Tre testi inediti dell’architetto Cesare Leonardi, un saggio inedito di Andrea Cavani (“Dall’architettura alla vita) e tre testi sul progettista modenese: di Ugo Cornia (“La poltrona Eco”), di Beppe Cottafavi (“Cesare Leonardi, gli esercizi di stile del Fitzcarraldo modenese”) e di Fausto Ferri (“Cesare Leonardi, scomodo eroe”).

Sono contenuti nel nuovo ebook gratuito messo online dalla casa editrice civica digitale del Comune di Modena “Il Dondolo”, con sostegno di Bper Banca.

Il titolo della nuova pubblicazione è “Possiamo rinunciare alle Seychelles”, sottotitolo “Costruire qui e ora un nuovo rapporto tra uomo e natura”.

Come gli altri “Dondoli” si può scaricare gratuitamente dalla rete (informazioni e download da www.comune.modena.it/ildondolo o www.mlol.it).

Questa breve raccolta, si legge nella prefazione a cura di “Archivio Architetto Cesare Leonardi”, è introdotta da un testo biografico che delinea il percorso di Leonardi, una vicenda professionale e umana che si può definire ‘controcorrente’ rispetto ai modelli della contemporaneità e che proprio per questo pone questioni rilevanti sull’epoca in cui viviamo. Il nucleo fondamentale è costituito da tre scritti autografi, emblematici di un approccio inedito nei campi del design, della fotografia, dell’architettura del verde: il primo scritto riguarda i Solidi, la produzione di arredi artigianali attraverso cui Leonardi mette in discussione il ruolo e il senso del design; il secondo il rilevamento fotografico del Duomo di Modena, puntuale descrizione dell’approccio artigianale e sistematico che ha consentito la coerente restituzione del monumento; il terzo illustra il progetto visionario per la costruzione di una Città degli Alberi su parte del territorio della provincia di Modena. In tutti e tre emerge con chiarezza come il pensiero per Leonardi coincida con l’esperienza primigenia del ‘fare’ e del costruire con le proprie mani, e pertanto con la necessità di definire un processo attraverso cui conoscere e riconoscersi. Una dimensione artigianale e ‘unitaria’ che vede indistinguibili committenza e ricerca personale, vita professionale e privata, collaborazioni e amicizie e che è mirabilmente espressa da tre personali ritratti di altrettanti amici, Beppe Cottafavi, Ugo Cornia, Fausto Ferri.

Tra le ultime uscite della casa editrice civica digitale, subito al primo posto per download sulla piattaforma nazionale Mlol, c’è anche “Siena Valli e il troppo amore”, un racconto dello scrittore modenese Fabiano Massimi, attualmente in libreria con “L’angelo di Monaco” (Longanesi) in corso di traduzione in 10 lingue.

Siena Valli, si legge nella presentazione dell’ebook, è una donna con molti talenti – dal far girare la testa a ogni uomo che incontra al leggere i pensieri più oscuri che nasconde – ma una dote spicca sulle altre: il non arrendersi mai di fronte a un’ingiustizia. Così, quando un vecchio caso freddo le capita tra le mani alla vigilia di Natale, Siena accantona lo spirito festivo e si mette a indagare con un suo amico poliziotto. Tra hacker, autopsie, tentate seduzioni e società segrete, i due scopriranno una verità inattesa: che l’assenza di amore consuma, ma il troppo amore può uccidere.

Informazioni online sul sito del Comune (www.comune.modena.it/ildondolo).

Gli e-book del Dondolo si scaricano dalla piattaforma digitale Mlol (www.mlol.it).