Don Oreste Benzi: tre giorni di iniziative per ricordarlo

9

Notte del Don a Rimini; i bambini incontrano i poveri a Bologna; S.Messa a Forlì, Modena, Ravenna, Piacenza

RIMINI – Il 2 novembre ricorre il 14° anniversario della morte di don Oreste Benzi. Per l’occasione la Comunità Papa Giovanni XXIII celebra il ricordo del suo fondatore con momenti di preghiera e condivisione con i poveri in più parti del mondo.

Rimini

A Rimini don Oreste “rivive” attraverso gli ultimi ed i giovani che tanto amava, con tre giorni di iniziative.

Si parte alle ore 16.00 del 31 ottobre con la cerimonia di intitolazione della piazza della Stazione ferroviaria di Rimini proprio a don Benzi. Oltre alle autorità e ai responsabili della Papa Giovanni ci saranno soprattutto i “segni viventi” di don Oreste: senza dimora, ex ragazze di strada, emarginati che hanno trovato accoglienza nella Comunità.

La serata del 31 ottobre inizia alle ore 21.00 con il “Mandato ai giovani” presso la chiesa di San Giuliano, cui seguirà, alle 21.45, la veglia di preghiera sulla traccie di Sandra Sabattini, la giovane riminese appena beatificata. Alle ore 22.00 il programma prosegue con la “Biblioteca vivente” in piazza Cavour, in cui alcuni giovani raccontano le proprie storie di riscatto, di gioia e di sofferenza. Allo stesso orario, l’apertura della mostra “CoinVolti” presso il ponte di Tiberio, dedicata alle esperienze di servizio civile. Alle ore 23.45, infine, la messa conclusiva a San Giuliano.

Durante la serata, infatti, sarà possibile unirsi alle Unità di strada della Comunità Papa Giovanni XXIII e partecipare alle loro attività di aiuto e incontro con persone senza fissa dimora, richiedenti asilo, donne vittime di tratta, detenuti in pena alternativa, giovani in cammino per uscire dalla tossicodipendenza, nomadi e ragazzi con disabilità.

Il primo novembre alle 14.30 sulla tomba di don Oreste presso il Cimitero di Rimini si pregherà per i bambini non nati: un momento a cui don Benzi non mancava mai.

Il 2 novembre alle 20.30 la Messa (trasmessa in streaming) nella “sua” parrocchia, quella della Resurrezione alla Grotta Rossa di Rimini, presieduta dal Vescovo di Rimini, Francesco Lambiasi.

Bologna

A Bologna il primo novembre protagonisti saranno i bambini, che alle 15.20 si incontreranno per preparare le merende da portare, verso le 17, ai poveri della stazione. A seguire, nel Salone del Villaggio della Ct San Giuseppe a Sabbiuno di Castelmaggiore (BO), Via Sammarina 12, si susseguiranno, nel pomeriggio e per tutta la notte, momenti di preghiera e di adorazione. Nella mattina del primo novembre si terrà un momento di preghiera per i bambini non nati, alle 11.45 nella Chiesa di S.Girolamo.

Forlì, Modena, Ravenna, Piacenza

A Forlì Santa Messa per i bambini non nati il 1 novembre alle 9.30 nel Cimitero monumentale; a Modena appuntamento alle 15.45 nel cimitero di San Cataldo. A Ravenna verrà celebrata dal Vescovo Mons. Lorenzo Ghizzoni, il 2 novembre alle 18.30, la Santa Messa dedicata a Don Benzi nella Chiesa di Santa Maria del Torrione; Piacenza ricorderà il sacerdote riminese il 9 novembre alle 18, nella Chiesa di San Pietro, con la Santa messa presieduta dal Vescovo Mons. Adriano Cevolotto.

Altri appuntamenti in Italia si terranno a Verona, Lecce, Catania, Cremona.

«Proporre a tanti giovani momenti di preghiera ed esperienze di condivisione con i poveri è il modo migliore per ricordare don Benzi, il sacerdote “dalla tonaca lisa”, come veniva chiamato, che ha dedicato la sua intera esistenza agli esclusi e che ha rivoluzionato le nostre vite indicandoci l’unica via da seguire: il Vangelo» spiega Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII.

«La beatificazione di domenica scorsa di Sandra Sabattini, figlia spirituale di don Oreste, dona a questo anniversario una nuova luce. – continua Ramonda – Sandra è scomparsa giovanissima, a 22 anni, ed è l’emblema di tanti giovani che hanno sete di verità e giustizia. Giovani che desiderano vivere pienamente ogni attimo della loro vita».