Domagnano – Folgore 2-1

9

ACQUAVIVA – Campionato, 7’ giornata
DOMAGNANO – FOLGORE 2-1 (1-0)
Marcatori: 1’ aut. Bernardi, 48’ Fedeli, 90’ rig. Sartori

DOMAGNANO (4-3-3):
Colonna; Nanni, Ferraro, Bonini (88’ Ramundo), Cola; Olivieri, Zonzini, Bacchiocchi; Lago (85’ Crescentini), Angelini (75’ Babboni), Fedeli.
A disp.: Guidi, Averhoff, Faetanini, Ricchi, N. Brolli, Mazzoli.
All.: Simone Amadori

FOLGORE (3-5-2):
Mignani; Gattei Colonna, Piscaglia, Golinucci (78’ Giardi); Sartori, Cangini (55’ Mami), Montanari, Serafini, Bernardi; Urbinati, Santoni.
A disp.: Astolfi, Ankotovych, Cerquetti, Di Marzio, Francioni, Sottile, Sabbadini.
All.: Omar Lepri

Arbitro: Avoni
Assistenti: Tuttifrutti – Giannotti
Quarto ufficiale: Ilie
Ammoniti: Urbinati (F).
Angoli: 1-4
Recupero: 0’ pt, 3’ st

Due inizi choc in entrambi i tempi condannano la Folgore alla sconfitta contro il Domagnano: Sartori su rigore dimezza lo svantaggio al 90’, ma è troppo tardi per evitare il ko.

LA PARTITA Non c’è un attimo di respiro e si torna subito in campo: la sofferta ma preziosa vittoria ai tempi supplementari contro il San Giovanni di martedì sera ha permesso alla squadra di Lepri di prepararsi al nuovo match in campionato con più serenità. Il primo attacco giallorosso dell’ex Fedeli trova la deviazione di Bernardi nella propria porta e dopo neanche un minuto Piscaglia e compagni si trovano sotto nel punteggio. L’inizio della gara non rispecchia le attese, suggerendo un pomeriggio complesso. Il Domagnano infatti si copre bene, appoggiandosi al vantaggio immediato. Colonna d’istinto risponde a Cangini e, allo scadere di primo tempo, Sartori non trova lo specchio da ottima punizione. Il rientro dagli spogliatoi è altrettanto funesto, perché sul rilancio profondo di Colonna Gattei Colonna sbaglia l’appoggio a Mignani, Fedeli fa il suo mestiere, ruba palla e infligge alla sua ex squadra una pesante lezione. Il doppio svantaggio è un duro colpo e giunge ancora dopo un’imprecisione in fase difensiva. Considerando anche le fatiche di Coppa, la china diventa molto ripida da superare. La gara prosegue senza scossoni fino ai minuti finali, ossia finché Bernardi va vicino al gol di testa e il neo entrato Crescentini atterra Santoni appena dentro l’area. Sartori trasforma e lascia spazio ad un recupero che avrebbe del clamoroso, come Urbinati suggerisce mandando di poco alto. I tre di recupero però finiscono e il Domagnano si prende i tre punti: resta il rammarico per non essere riusciti a rientrare prima in partita.