Dna, botanica e stili di vita salutari al Mese della Scienza

Narrazioni, incontri e giochi alla seconda settimana di “Obiettivo Salute” in biblioteca, da lunedì 11 a sabato 16 novembre, in collaborazione anche con Ausl e Croce Rossa

MODENA – Narrazioni, giochi da tavolo, incontri, laboratori, segreti e curiosità delle piante, Dna, e un intero pomeriggio sugli stili di vita che aiutano a mantenersi in buona salute, in collaborazione con Azienda Usl di Modena e Croce Rossa italiana.

C’è tutto questo, sempre a partecipazione libera e gratuita, da lunedì 11 a sabato 16 novembre, nella seconda settimana del Mese della Scienza delle biblioteche comunali, sul tema “Obiettivo Salute” dedicato alla medicina.

Lunedì 11 novembre alle 16 alla Delfini di corso Canalgrande 103 la settimana si apre con una narrazione consigliata in particolare a ragazzi e ragazze dai 10 ai 14 anni. Protagonisti sono il grande scienziato emiliano Lazzaro Spallanzani e il giovane Antonio, suo intraprendente compagno di avventure naturalistiche, metà garzone e metà detective. I due sono i personaggi della “Danza delle rane” (editoriale Scienza), romanzo di formazione ambientato nel ‘700 illuminista che sarà raccontato in biblioteca dagli autori Guido Quarzo e Anna Vivarelli.

Martedì 12 alle 16,30, Punto lettura Quattro Ville, giochi da tavolo a tema medico per scacciare paure e non ammalarsi di noia (con Andrea Ligabue, 6-10 anni);

Mercoledì 13, alle 17 al Punto di lettura Baggiovara, segreti e curiosità delle piante medicinali con Giovanna Barbieri dell’Orto botanico (7-10 anni).

Venerdì 15 ore 18,30 alla Delfini appuntamento per adulti appassionati di cronaca e investigazioni letterarie: Gianfranco Bangone, firma scientifica del “Sole 24 ore”, racconta come il Dna sia stato decisivo per risolvere celebri delitti, tanto da esser detto “prova regina”. Dal 1986 le impronte genetiche sono il testimone chiave che individua la ‘firma’ dell’omicida anche a partire da poche cellule (“La prova regina. Dna forense e celebri delitti italiani”, dialogo col biologo Alexis Grande, Unimore).

Sabato 16 sono tre gli appuntamenti. Alla biblioteca Giardino “La fabbrica degli aromi”, laboratorio di Leo-Scienza per fabbricare saponi e dentifrici divertendosi con l’igiene (ore 10, 4-8 anni), mentre a Crocetta torna il Dna con un laboratorio di Fondazione Golinelli “Dna: dalla genetica al digitale” (ore 17, 10-13 anni).

Alla Delfini di corso Canalgrande 103, dalle 16 alle 19,30, il pomeriggio, intitolato “Buona salute a tutti… con gli stili di vita!” è dedicato ai comportamenti quotidiani utili a mantenersi in salute. Giochi, simulazioni e laboratori serviranno a illustrare con leggerezza temi come alimentazione, movimento, dipendenza da alcol e fumo. Chi non lo ha già fatto, potrà aprire il proprio fascicolo sanitario elettronico con l’assistenza di un operatore. Si potranno imparare le manovre salvavita pediatriche e salire su una vera autoambulanza, per toccare con mano gli strumenti del soccorso di emergenza. Partner della non stop per ragazzi e famiglie sono l’Azienda Usl di Modena e il Comitato di Modena di Croce Rossa Italiana.

Il programma completo del “Mese” è online (www.comune.modena.it/biblioteche).