Divieto temporaneo di contenitori di vetro da asporto e invito a evitare l’uso di botti e petardi

20

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – Sarà in vigore dalle ore 12 di mercoledì 14 dicembre, sino alle 7 del mattino successivo, l’ordinanza comunale contingibile e urgente che, in concomitanza con la semifinale dei Campionati mondiali di calcio tra Marocco e Francia, ha l’obiettivo di regolamentare eventuali assembramenti, prevenendo situazioni che possano mettere a rischio l’incolumità delle persone.

Le limitazioni stabilite riguardano le seguenti aree del territorio urbano: dal civico 1 al civico 25 di piazzale Marconi, piazzale Roma, via Abbadia, via Abbondanza, via Alberoni, il tratto di via Benedettine tra viale Abbadia e via Giordano Bruno, via Bracciforti, via Capra, via Crescio, via dei Mille, via Giarelli, via Guastafredda (da via san Corrado Confalonieri a vicolo San Paolo), via La Primogenita, via Madoli, via Mignone, via Neve, via Pantalini, via Pozzo, via Prati, via Roma (nel tratto da piazzale Roma a via Legnano), via San Corrado Confalonieri, via Sansone, via Tibini, via Torricella, via Trebbiola, via Valmagini, viale Il Piacentino, viale Sant’Ambrogio (dal civico 1 al civico 19), vicolo San Paolo, via Colombo (tra piazzale Roma e la rotatoria all’intersezione con via Manzoni e via Pennazzi), via Casseri, il tratto di via Scalabrini dal civico 62 a piazzale Roma e il tratto di viale Pubblico Passeggio compreso tra piazzale Roma e Stradone Farnese, includendo inoltre gli esercizi commerciali interni al complesso commerciale Borgo Faxhall, al civico 37 di piazzale Marconi.

Nelle zone e negli orari indicati si dispone il divieto, per tutti i cittadini, di detenere e consumare cibi e bevande in contenitori di vetro o lattine di qualunque genere, in spazi pubblici. Anche agli esercenti che gestiscono attività in sede fissa, ambulante o artigianali di produzione e vendita di beni alimentari, è fatto divieto assoluto di somministrazione, vendita e consumo di cibi e bevande in contenitori di vetro o lattine per asporto o nei dehors, sostituendo tali materiali con contenitori di carta o altra tipologia, preferibilmente biodegradabili o non inquinanti; è consentita, unicamente all’interno dei pubblici esercizi, la somministrazione in contenitori di vetro solo per il servizio ai tavoli e al bancone, fermo restando il divieto assoluto di asporto. In caso di violazione delle misure previste, la sanzione amministrativa ammonta a 500 euro (estinguibili con il pagamento in misura ridotta per un importo di 333,33 euro).

Vale invece su tutto il territorio comunale l’invito alla cittadinanza, esplicitato nell’ordinanza odierna, a non fare uso di materiale pirotecnico, evitando in particolare la cessione ai minori e, in ogni caso, il lancio di petardi, botti e simili in luoghi pubblici o nelle prospicienti areee private, dove possa sussistere il pericolo di conseguenti danni a cose e persone, a maggior ragione in contesti molto affollati.