Dino Gavina_Attualità di un sovversivo

20

Lunedì 7 novembre l’incontro in Cappella Farnese. Una giornata di studi per ricordare il designer e imprenditore bolognese a cento anni dalla nascita

BOLOGNA – Nel giorno in cui ricorre il centenario della nascita di Dino Gavina, lunedì 7 novembre, alle 15.30 in Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio, il Comune di Bologna promuove il talk “Dino Gavina _ Attualità di un sovversivo”, organizzato da ADI Delegazione Emilia Romagna con la curatela dell’architetto Pierluigi Molteni.

Dino Gavina è stata una figura di grande rilievo negli anni in cui si è andato affermando il design italiano. Grazie a un indiscusso talento, allo straordinario spirito innovativo e alla frequentazione di grandi artisti e architetti tra cui Lucio Fontana, Man Ray e i fratelli Castiglioni, Dino Gavina ha saputo costruire una storia imprenditoriale di grande spessore culturale portando Bologna nel mondo e il mondo a Bologna.

Il talk “Dino Gavina _ Attualità di un sovversivo” vuole ricordare la singolarità della figura di Dino Gavina, imprenditore e “agitatore” culturale, la sua particolarità nella cultura del suo tempo, i suoi rapporti con le figure più significative del design nazionale ed internazionale e la sua eredità oggi.

Interverranno alla conversazione: Elena Di Gioia, delegata del Sindaco alla Cultura di Bologna e Città Metropolitana; Mario Fedriga, vicepresidente di ADI Delegazione Emilia Romagna; Elena Brigi, architetto e storica del design; Daniele Vincenzi, architetto designer e storico del design; Dario Scodeller, professore associato e coordinatore del corso di Design della Facoltà di Ferrara; Elena Formia, professore associato e coordinatrice dei corsi di Design di Unibo; Marco Rainò, architetto, curatore indipendente e direttore strategico del settore Interior design di IAAD; Chiara Cibin, architetto e coordinatrice del corso di Design di prodotto dell’Accademia Belle Arti.

“La politica culturale di questa Amministrazione riconosce tra le proprie priorità il dare voce alle grandi personalità culturali della nostra città. Dino Gavina è certamente tra questi – dichiara la delegata alla Cultura Elena Di Gioia – È stato innovatore sovversivo nel campo del design e dell’imprenditorialità anticipandone una interpretazione creativa in chiave moderna. Come Amministrazione abbiamo fortemente voluto ricordare l’opera di Dino Gavina, contribuendo, sia attraverso il talk Dino Gavina _ Attualità di un sovversivo con importanti sguardi sia attraverso l’installazione La Casa nella casa, ospitata simbolicamente e concretamente a Palazzo Comunale, a farci ritrovare in dialogo con le sue opere e i suoi prodotti”.

Questo appuntamento di studi rientra tra le azioni progettate dall’Amministrazione comunale per mettere al centro della città la figura di Dino Gavina nel centenario della nascita, tra cui l’installazione dell’opera iconica La Casa nella casa, che il Comune ha voluto ospitare in Sala d’Ercole di Palazzo d’Accursio come location fortemente simbolica di Cento % Dino, la mostra diffusa omaggio al rivoluzionario imprenditore a cura di Paradiso Terrestre, che si chiuderà con un finissage il 7 novembre, nel giorno dell’anniversario.

Inoltre, la Commissione Toponomastica del Comune, nella seduta del 21 settembre 2022, ha accolto l’intenzione dell’Amministrazione di intitolare uno spazio pubblico a Dino Gavina, con l’obiettivo di individuare in tempi brevi il luogo più adatto e significativo per questo importante omaggio cittadino.