Dichiarazione del sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad

3

palazzo del municipio RiminiRIMINI – Dichiarazione del sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad:

“Gli ottimi risultati turistici della prima Pasqua di ripresa, dopo i due anni di serrande abbassate causa Cavod e relativi lockdown, sono una iniezione di fiducia per le prossime settimane, per la prossima estate, per il fine anno. Ricominciamo così, con il pienone, con il ritorno degli stranieri, soprattutto tedeschi, il cammino interrotto verso la ‘nuova normalità’. Ma non dimentichiamo cosa abbiano significato gli ultimi 24 mesi, specie per territori come la provincia di Rimini in cui il peso della componente turistica sull’economia complessiva è molto più sensibile che altrove. L’ennesima riprova di questo la riporta quest’oggi il Sole 24 Ore che mette in fila la variazione del reddito medio tra 2019 (anno pre pandemico) e 2020 nei vari territori italiani. Rimini è una delle aree che ‘paga’ più di altre il virus, passando dai 19.665 euro di Irpef pro capite del 2019 ai 19.398 euro del 2020. Percentualmente è un calo dell’1.31. Venezia e Firenze, altre 2 città a fortissima attrazione turistica, accumulano cali rispettivamente del 4,36 e dell’1,98 per cento. A Positano il reddito medio è crollato del 35,34 per cento,   a Capri del 15,45 per cento. Più in generale, come sottolinea il quotidiano economico, la crisi della pandemia ha tagliato i redditi al nord dieci volte più che a sud.

Nulla di nuovo. Purtroppo. Ma anche in controluce la conferma che il turismo, più di tutti gli altri settori industriali, ha bisogno assoluto di risalire la china e in fretta. Di giornate come le festività pasquali 2022 ne abbiamo bisogno tante, tantissime, senza più interruzioni. È evidente che anche il 2022 sarà un anno complicato, stretto anche tra crisi energetica e guerra ai confini europei , ma adesso dobbiamo andare avanti spediti. Rimini presenta eventi fortissimi praticamente di qui a fine anno. Abbiamo messo in piedi una programmazione eccezionale, l’offerta complessiva della nostra riviera in questo 2022 è a livelli superiori. Siamo pronti”.