Defunti: maggiore presidio di Polizia locale e volontari

11

Nei giorni delle commemorazioni pattuglie fisse a San Cataldo e più controlli nei cimiteri, anche col supporto delle associazioni. Informazioni e consigli ai visitatori per visite in sicurezza

MODENA – Nel periodo della commemorazione dei defunti la Polizia locale di Modena aumenterà, come di consueto, i servizi di controllo fisso e itinerante nei cimiteri. In particolare, da domenica 30 ottobre a venerdì 4 novembre a San Cataldo saranno presenti due pattuglie fisse dal mattino alla sera per presidi interni ed esterni.

Inoltre, già da martedì 25 ottobre si svolgeranno controlli itineranti nei cimiteri di Baggiovara, Saliceto Panaro, S. Maria di Mugnano, Portile, Freto e Cittanova con le pattuglie degli operatori di Quartiere.

Il potenziamento della presenza della Polizia locale intende rendere più sicure le visite; gli operatori controlleranno anche i veicoli in sosta per evitare situazioni che possono causare intralci nei giorni di maggiore affluenza. In genere, l’invito rivolto a chi si reca in visita è a sostare correttamente e a non lasciare in auto oggetti di valore incustoditi.

Come gli scorsi anni, nei cimiteri saranno presenti, in diverse fasce orarie, anche i volontari di alcune associazioni che collaborano con la Polizia locale per la sicurezza (Ana, Anc, Gel, FareAmbiente, Narxis e Vivere sicuri).

I volontari, che agiscono col coordinamento del Comando di via Galilei, intendono rappresentare un punto di riferimento per i visitatori, sensibilizzando anche a adottare comportamenti utili a prevenire alcune tipologie di reati. Saranno facilmente riconoscibili dalla divisa dell’associazione a cui appartengono. I volontari, inoltre, distribuiranno materiali informativi, in accordo con l’Ufficio Legalità e sicurezze del Comune, incentrati sui consigli sui comportamenti utili da adottare per una visita in sicurezza e, più in generale, sulla prevenzione dei reati.