“Dati sensibili: New Constructive Ethics” il 5 febbraio al Teatro Alice Zappilli di Pieve di Cento

67

emilia-romagna-news-24PIEVE DI CENTO (BO) – Sabato 5 febbraio 2022, ore 21.00, ad Agorà il sipario del Teatro Alice Zappilli di Pieve di Cento (Piazza A. Costa, 17) si apre su Dati sensibili: New Constructive Ethics, lavoro di Teodoro Bonci del Bene, che ha tradotto, interpretato e diretto l’ultimo testo del drammaturgo russo Ivan Vyrypaev.

Dati sensibili: New Constructive Ethics è una provocatoria indagine sociologica sottoposta all’attenzione degli spettatori. Una fantomatica multinazionale conduce una indagine  «Se premendo un pulsante potessi cancellare simultaneamente e in modo indolore sette miliardi di persone evolutivamente non sviluppate, lasciando solo un miliardo di persone aperte, tolleranti, intelligenti ed evolute, accetteresti di premere quel pulsante?». Attorno a queste e altre provocazioni si sviluppa lo spettacolo, che si interroga sulle possibilità di una nuova etica, perché non “sopravviveremo ognuno per sé, ma tutti insieme stretti in un rapporto di libera interazione”.

Ivan Vyrypaev è l’autore russo contemporaneo più rappresentato in Europa. Nato a Irkutsk, Siberia, nel 1974, ha scritto più di venti testi teatrali andati in scena anche al Festival di Avignone e al Baryshnikov Arts Center di New York. Ha collaborato alla nascita del Teatro.doc e dal 2013 al 2016 è stato direttore artistico del Teatro Praktika di Mosca. Nel 2016 si è trasferito a Varsavia e ha fondato la casa di produzione WEDA. È anche un affermato regista cinematografico con 6 film all’attivo.

Il regista/ interprete Teodoro Bonci del Bene è regista, attore e traduttore. Laureato presso la Moscow Theatre Art School, ha recitato per Teatro delle Briciole, Marche Teatro, Teatro de gli Incamminati. Con Fabio Biondi nel 2013 dà vita al progetto “Cantiere Vyrypaev”. Ha firmato la regia di Gioie e Dolori nella vita delle Giraffe e Romeo and Juliet, melo – drama per ERT Fondazione. Le sue traduzioni sono pubblicate da Cue Press, con il sostegno della Fondazione Mikhail Prokhorov.

La stagione Agorà propone un programma costruito con uno sguardo che abbraccia la drammaturgia e la scoperta di testi inediti che richiamano percorsi e biografie di scrittori legati al territorio – questo è il filo rosso che cuce insieme i titoli scelti, con una dedica a Giuliano Scabia. Storie e figure da esplorare e conoscere, anche nel corso degli incontri e laboratori previsti. Ritorni di artisti cari, repertori di compagnie che hanno fatto storia e figure di primo rilievo del panorama teatrale regionale e nazionale.

Stagione Agorà

Agorà è la stagione teatrale itinerante nei comuni dell’Unione Reno Galliera nella Area metropolitana di Bologna, giunta al suo sesto anno di programmazione. Promossa da Unione Reno Galliera e con il sostegno di Regione Emilia-Romagna, direzione artistica e produzione Associazione Liberty e Unione Reno Galliera.

Al centro di Agorà un articolato progetto di teatro diffuso: spettacoli, laboratori, incontri, nuove creazioni e condivisioni con artisti della scena contemporanea, nei teatri e nel territorio degli otto comuni della Unione Reno Galliera nella Area metropolitana di Bologna.

Main sponsor Unipol Gruppo e Hera; Sponsor Coop Alleanza 3.0, Coop Reno, Gruppo Camst, Lachiter, Società Dolce, Ariostea Broker, Emil Banca, Energy Group, Roboqbo, ASA Azienda Servizi Ambientali S.C.p.A

con la partecipazione di ATER, Fondazione Circuito Regionale Multidisciplinare Emilia-Romagna e E’Bal – Palcoscenici per la danza contemporanea

Media partnership RadioEmiliaRomagna

con la collaborazione di Antonio Mastrorocco, Biblioteche Associate, Istituzione Villa Smeraldi., Circolo Arcieri del basso Reno

l’ingresso in sala è consentito solo esibendo il green pass. E’ obbligatorio essere muniti di mascherina FFP2.

Per informazioni:

Dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13

Telefono, WhatsApp e SMS: 333.8839450

biglietteria.teatri@renogalliera.it

per il programma completo:

www.stagioneagora.it  \\  www.renogalliera.it/agora Biglietti: Intero: € 12 – Ridotto*: € 10 | Under 18 anni: € 5 | Sconto gruppo minimo 5 persone (biglietto € 8) Ingresso omaggio per persone con disabilità

* Under 26 anni, over 65, soci Coop Reno e Coop Alleanza 3.0, younger card, possessori tessera biblioteche dell’Unione Reno Galliera, possessori Card Cultura, accompagnatori persone con disabilità.

Abbonamenti

Carnet da 4 a 10 ingressi da € 35 a € 80

Gli abbonamenti possono essere acquistati nei teatri nelle sere di spettacolo. I Soci di Coop Reno che acquisteranno un abbonamento per la stagione teatrale 2021/2022 sarà riconosciuto un buono spesa Coop Reno pari al 30% del prezzo dell’abbonamento acquistato.

Vendita on line di biglietti interi e ridotti sul sito www.vivaticket.it e nei punti vendita vivaticket tra cui: Coop Reno di Argelato, Castello d’Argile, Pieve di Cento, San Pietro in Casale e San Giorgio di Piano

 

 

Agorà 6- SESTA STAGIONE

stagione teatrale gennaio- maggio 2022

negli otto Comuni: Argelato, Bentivoglio, Castel Maggiore,

Castello d’Argile, Galliera, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano, San Pietro in Casale

con DEDICA allo sguardo visionario di Giuliano Scabia

promossa da Unione Reno Galliera

con il contributo di Regione Emilia-Romagna

*produzione Unione Reno Galliera e Associazione Liberty

Sabato 5 febbraio 2022 ore 21.00

Teatro Alice Zeppilli

(Piazza A. Costa, 17) – Pieve di Cento

TEODORO BONCI DEL BENE

Dati Sensibili: New Constructive Ethics

testo Ivan Vyrypaev

regia Teodoro Bonci del Bene

con Teodoro Bonci del Bene

aiuto regia Francesca Gabucci

tecnico Matteo Rubagotti

costumi Medina Mekhtieva