Dal 7 al 20 ottobre il Festival dello Sviluppo sostenibile ASviS Parma 2022

16

PARMA – Dal 7 al 20 ottobre torna il Festival dello Sviluppo Sostenibile ASviS Parma: 14 giorni di incontri, convegni, laboratori, eventi su temi ambientali, economici e sociali, sempre tenendo come filo rosso la sostenibilità. A Parma il Festival è organizzato come sempre dall’Università, affiancata quest’anno da APS On/Off Parma, Laboratorio Aperto (Comune di Parma) e ART-ER.

L’edizione del 2022 cambia veste e si rinnova, anzi “si innova” raccogliendo e rilanciando lo spirito della sesta edizione nazionale, contrassegnata da ASviS con il claim “Una nuova generazione di idee si fa spazio”.

A Parma, per sottolineare l’importanza di un’innovazione che s’inserisca all’interno di una proposta per un reale cambiamento dell’economia, il Festival ha come titolo Eppur s’innova. La rivoluzione copernicana delle startup sostenibili: è l’uomo che deve girare intorno all’economia o l’economia intorno all’uomo?. Largo quindi ai millennial e alle loro idee innovative a supporto del territorio per un futuro più sostenibile.

Nella mattinata del 3 ottobre nella sede dell’Università di Parma la presentazione, con interventi del Prorettore Vicario Paolo Martelli, del Sindaco di Parma Michele Guerra, dell’organizzatore del Festival per l’Ateneo Alessio Malcevschi, delegato dell’Università di Parma per la Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile, del referente ART-ER per il territorio di Parma Alain Marenghi e del Direttore di Aps On/Off Simone Spotti.

Il fulcro del Festival sarà al Chiostro di San Paolo (Laboratorio Aperto) dal 7 al 9 ottobre.

L’apertura venerdì 7 ottobre. A partire dal mattino si svolgeranno i primi eventi riservati alle scuole primarie e secondarie di Parma e Provincia, con workshop tenuti dagli esperti di Giocampus Green, EduIren e Autorità di bacino distrettuale del Fiume Po. Nel pomeriggio, alle 18, l’inaugurazione ufficiale del Festival cittadino, alla presenza del Sindaco Michele Guerra, del Prorettore Vicario dell’Università di Parma Paolo Martelli, della Presidente di ASviS Marcella Mallen, del Segretario Generale dell’Autorità di bacino distrettuale del Fiume Po Alessandro Bratti e del coordinatore Alessio Malcevschi. In chiusura di giornata infine, alle 21, un appuntamento incentrato sul volume I custodi erranti. Uomini e lupi a confronto, alla presenza del fotografo e autore Matteo Luciani, per celebrare i 50 anni di WWF Parma.

Sabato 8 ottobre dalle 9 esposizione di startup già avviate, dove i giovani millennial potranno far conoscere i loro progetti incentrati sugli obiettivi dell’Agenda 2030. Saranno presenti a esporre anche alcune classi delle scuole superiori della città. Durante la mattinata, in collaborazione con Federmanager Italia, si svolgerà un workshop di “apprendimento esperienziale” per lo studio e l’applicazione della trasmissione delle informazioni in sistemi economici complessi, ideato al Massachusetts Institute of Technology – MIT: The beer game è tuttora giocato in tutto il mondo da migliaia di persone. Nel tardo pomeriggio è invece in programma un incontro con lo scrittore Mattia Masher sul volume Guida galattica per nonne e nonni del terzo millennio – Come affrontare le sfide del futuro insieme ai nipoti, vademecum per comprendere meglio le sfide che attendono le nuove generazioni, tra cambiamenti climatici, sostenibilità ambientale, Covid-19, rapporto con le nuove tecnologie e parità di genere.

Nelle giornate di venerdì 7 e sabato 8 ottobre le Biblioteche delle Scienze e Tecnologie dell’Università saranno presenti al Chiostro di San Paolo con lo “Scaffale della sostenibilità”, che offrirà la possibilità di consultare numerose e nuove pubblicazioni in materia e di prenderle in prestito.

Domenica 9 ottobre alle 10.30 workshop del Consorzio KilometroVerde sull’importanza degli alberi in città: piantare è infatti ritenuto dal Consorzio uno dei sistemi più efficienti a favore dell’ambiente che viviamo. Seguirà una breve uscita alla scoperta degli spazi verdi che ci circondano.

Parallelamente, da venerdì 7 a domenica 9 ottobre, al Chiostro di San Paolo si svolgerà anche lo Startup Weekend, basato su un hackathon replicato in tutto il mondo per trasformare un’idea di impresa in un progetto concreto: in 54 ore i giovani partecipanti saranno affiancati da mentor e coach esperti nel settore e cercheranno di sviluppare nuove idee d’impresa. L’evento si concluderà domenica 9 ottobre nel pomeriggio con le premiazioni dei progetti più innovativi.

Il festival proseguirà poi fino al 20 ottobre con una serie di eventi pensati per le scuole, i cittadini e le aziende. Da segnalare l’installazione di un planisfero SDGs il 15 ottobre all’Istituto di istruzione secondaria superiore Pietro Giordani, la mostra Cibopertutti: Crea Il Cambiamento alla Farmacia San Filippo Neri, organizzata da CSV Emilia e Kuminda dal 16 al 23 ottobre, e numerosi incontri con studentesse, studenti e cittadinanza organizzati dall’Università di Parma. Tra questi: l’11 ottobre al Centro Sant’Elisabetta La nuova Biblioteca Unica di Area Scientifica inaugura lo scaffale dello sviluppo sostenibile; il 17 e 18 ottobre nell’Aula Magna del Plesso di via Del Prato il convegno Pensare la discontinuità; il 19 ottobre al Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie Il benessere animale in allevamento; il 20 ottobre al Centro congressi Aule delle Scienze il seminario Curami: etica, sostenibilità e dinamiche della vita.

Tutti gli eventi del Festival sono in presenza e gratuiti e vi si può accedere senza prenotazione.

È consigliato l’uso della mascherina.