Dal 27 febbraio oltre 4.500 tamponi sul territorio cesenate (FOTO)

30

Tutti i numeri dell’emergenza Covid-19 forniti dall’Ausl della Romagna

CESENA – Dal 27 febbraio, giorno in cui nel Laboratorio Unico del Centro Servizi dell’AUSL Romagna di Pievesestina è stato attivato il test diagnostico per l’analisi dei tamponi per la presenza del COVID-19, sull’intero territorio Cesenate sono stati eseguiti 4.544 esami in totale. Di questi: 544 a pazienti già ricoverati, 813 a pazienti in Pronto Soccorso e 3.217 a pazienti sul territorio e operatori sanitari.

Come precisa l’Ausl, l’esecuzione dei test viene prioritariamente riservata ai casi clinici sintomatici e paucisintomatici e ai contatti a rischio sintomatici, come anche indicato dalle linee ministeriali del 3 aprile. Sono oggetto di particolare attenzione tutti i soggetti vulnerabili, i pazienti ricoverati nelle lungodegenze e gli ospiti delle CRA e delle Residenze per anziani (853 i tamponi eseguiti), strutture in cui spesso l’impiego del tampone nasofaringeo viene esteso agli operatori, inclusi quelli asintomatici.

Sono due i punti “drive through” (la possibilità, cioè, di effettuare il tampone direttamente in auto, recandosi presso un luogo a ciò destinato) attivi nel territorio dell’ambito di Cesena dell’Ausl Romagna: il primo allestito nel parcheggio della Piastra servizi dell’Ospedale “Bufalini” e il secondo nel Comune di Bagno di Romagna. Complessivamente, in questi due checkpoint, al 13 aprile sono stati eseguiti 293 tamponi.

Per quanto riguarda la distribuzione dei dispositivi di protezione personale invece, a partire dal 16 marzo e fino al 17 aprile alle strutture sociosanitarie dell’ambito di Cesena sono state consegnate: 68.050 mascherine, 1.352 confezioni di gel idroalcolico, 1000 facciali FFP2, 2000 camici, 300 copriscarpe, 500 copricapo, 500 tute, 700 manicotti impermeabili, 700 grembiuli impermeabili, 9 visiere e 4 occhiali protettivi.

“Il lavoro svolto in queste settimane di emergenza sanitaria dalla Direzione aziendale dell’Asl della Romagna e dai suoi 3291 dipendenti – commenta il Sindaco Enzo Lattuca è lodevole. Non posso che esprimere la mia soddisfazione sull’operato di medici, infermieri e operatori che ogni giorno con impegno e professionalità sono in prima linea per contenere al massimo gli effetti di questa epidemia che colpisce l’intero Paese, ma che sul nostro territorio sta avendo un effetto positivo”.