Dal 22 giugno riapertura delle Sale studio della Malatestiana e ampliamento dei servizi (FOTO)

31

CESENA – A un mese dalla riapertura con un servizio ridotto a prenotazioni di prestiti e restituzioni per effetto delle disposizioni contro il contagio da coronavirus, la Biblioteca Malatestiana amplia i propri servizi al pubblico.

Da lunedì 22 giugno riaprono le sale studio e si darà la possibilità all’utenza di andare nelle sale per cercare in prima persona cosa prendere in prestito. Una scelta importante che inserisce la Biblioteca Malatestiana nel gruppo delle istituzioni bibliotecarie più attive nel progressivo ritorno alla normalità dopo l’emergenza e la pone in compagnia di altre rilevanti istituzioni regionali come la Biblioteca Classense di Ravenna e la Biblioteca Salaborsa di Bologna, che in quest’ultima settimana hanno implementato i medesimi servizi.

“La Malatestiana – spiega l’Assessore alla Cultura Carlo Verona – propone la sua riapertura al termine di un percorso che ha visto una riformulazione dell’offerta documentaria al pubblico sia per la sezione moderna che per quella dei ragazzi. A questo si aggiunge l’intervento di rinnovamento e riorganizzazione degli spazi studio per volontà dell’Amministrazione e grazie al cofinanziamento regionale sui Piani bibliotecari previsti dalla legge 18/2000. Gli ambienti del secondo piano, oltre alla nuova armonia degli arredi, offrono una migliore organizzazione degli spazi e la possibilità di accogliere un numero maggiore di utenti. Entrambi i nuovi servizi sono su prenotazione e con limitazione degli accessi, obbligo di indossare la mascherina per tutto il periodo di permanenza in biblioteca, mantenimento della distanza di sicurezza e la necessaria igienizzazione delle mani presso i distributori di gel presenti in ogni punto dei percorsi attivati”.

Per garantire il necessario distanziamento i posti studio disponibili sono 57 (altrimenti sono 114). L’orario del servizio prevede due turni giornalieri: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 (la biblioteca moderna rimane chiusa il lunedì mattina, il sabato pomeriggio e la domenica). Si prenota telefonicamente al numero 0547 610892 chiamando il lunedì dalle 14 alle 18, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18, il sabato dalle 9 alle 13. In alternativa, le prenotazioni si possono effettuare via mail all’indirizzo prestito@comune.cesena.fc.it. La sale vanno liberate dalle 13 alle 15 per permettere l’igienizzazione degli ambienti tra i due turni. Per dare al maggior numero di utenti la possibilità di fruire del servizio, la stessa persona può prenotare con una telefonata solo una giornata o frazione per volta. All’ingresso in biblioteca oltre a indossare la mascherina bisognerà segnalare il proprio nominativo per poter accedere. Sarà possibile studiare solo su libri propri. Non sarà invece possibile soffermarsi in spazi diversi da quelli individuati al secondo piano della biblioteca, studiare in gruppo e circolare liberamente in spazi diversi da quelli prenotati.

Anche le visite allo scaffale per scegliere di persona i libri o i dvd da prendere in prestito saranno su prenotazione. Presso la Sezione Moderna e la Biblioteca Ragazzi ogni utente avrà a disposizione una fascia di visita di 20 minuti e dovrà essere munito di mascherina per tutto il periodo di permanenza, portare con sé il tesserino della biblioteca per utilizzare il servizio di autoprestito, mantenere la distanza di sicurezza e igienizzarsi obbligatoriamente le mani prima di toccare i documenti. L’utenza può accedere allo scaffale seguendo i percorsi opportunamente segnalati. In sala è possibile chiedere informazioni al personale bibliotecario sempre rispettando la distanza di sicurezza. Il limite massimo di permanenza non dovrà superare i 20 minuti, per dare la possibilità a quante più persone possibili di usufruire del servizio. Non è invece possibile fermarsi, sostare, sedersi in sala o circolare liberamente in spazi diversi da quelli assegnati alla consultazione a scaffale aperto.

Tra gli altri servizi rimangono attivi l’assistenza telefonica per la fruizione delle risorse digitali, per ricerche e informazioni bibliografiche, il rientro dei documenti e la possibilità di prenotare il prestito. Per chi ha già chiaro cosa prendere è possibile prenotare libri e dvd anche via mail, Whatsapp, e dal portale Scoprirete delle Biblioteche di Romagna.