Da venerdì 3 aprile è online il Corale del Duomo custodito nella Biblioteca di Pio VII (FOTO)

20

CESENA – Le porte della Biblioteca Malatestiana tornano ad aprirsi virtualmente anche in questo fine settimana con l’arrivo sul portale della Biblioteca di un terzo manoscritto sfogliabile online. Si tratta del “Corale Duomo B” (1486-1490) che presenta una scrittura gotica corale di mano di Enrico di Amsterdam.

L’imponente manoscritto, di proprietà della Diocesi Cesena, è in deposito presso la Biblioteca Malatestiana che lo tiene esposto all’interno della biblioteca di Pio VII in una vetrina di dimensioni adeguate (il codice è alto cm. 80). Il “graduale” è un libro destinato ai cantori, raccoglie infatti i canti della messa di cui riporta testi e anche musica. Contiene molte iniziali ornate ma anche alcune immagini che forse non ci aspetta di trovare all’interno di un testo “rituale” religioso, come uno splendido drago dorato o, nel retro della pagina 14, una curiosa scenetta animata. Come tutti i codici della Malatestiana, Comunitativa e Piana, anche i corali del Duomo e quelli del cardinale Bessarione sono sfogliabili online.

Un terzo appuntamento sul web (http://www.comune.cesena.fc.it/cesenacultura/manoscritti-online) molto atteso dai cesenati e da tutti gli appassionati del genere che in questo modo possono (ri)scoprire con un clic i codici manoscritti custoditi nella Malatestiana antica restando comodamente nel salotto di casa. L’iniziativa è stata avviata dall’Amministrazione comunale per far fronte a queste settimane di emergenza in cui musei e luoghi di cultura sono chiusi al pubblico, come indicato dalle prescrizioni governative atte a limitare la diffusione del contagio di COVID-19.

Inoltre, aderendo alla campagna culturale lanciata dalla Regione Emilia-Romagna #IoRestoaCasa…e”, l’Amministrazione comunale ha promosso su Cesenacultura il tour virtuale nei Musei d’Italia e del mondo. In più, grazie alla casa editrice Kleiner Flug, agli utenti è offerta la possibilità di leggere online la graphic novel dedicata a Renato Serra di Giorgio Carta (autore dei testi) e Andrea Meucci (che firma le illustrazioni), pubblicazione progettata, voluta e finanziata dalla Biblioteca Malatestiana nel 2015.

Il primo codice sfogliabile online è stato il manoscritto in pergamena “D.XIV.1 Boezio, De consolatione philosophiae” di Boezio databile tra il 1301 e il 1400 e realizzato probabilmente a Pavia in un’elegante scrittura gotica testuale. Il secondo invece è il manoscritto in pergamena S.IV.1 – Opere di Giustiniano databile tra il 1331 e il 1340.