Da Ravenna a Ravenna, lo sprint del velocista Cristian Rocchetta

18

Lo spagnolo Juan Ayuso vince il Giro di Romagna per Dante Alighieri

RAVENNA – Sul traguardo di Ravenna, nella quarta e ultima tappa del Giro di Romagna per Dante Alighieri, arriva il successo allo sprint del velocista veronese Cristian Rocchetta (General Store-Essegibi-F.lli Curia), classe 1998, davanti a Gregorio Ferri e Luca Colnaghi.
La maglia ‘Divina Commedia’ finale va a Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan), il giovane talento spagnolo che ha vinto due tappe e la classifica generale del Giro di Romagna per Dante Alighieri.

Prima del via della tappa, un omaggio al Sommo Poeta: i quattro detentori delle maglie del Giro, insieme al Presidente APT Emilia Romagna Davide Cassani, all’assessore allo Sport del Comune di Ravenna Roberto Fagnani e al direttore del Giro di Romagna per Dante Alighieri Marco Selleri, hanno portato sulla tomba di Dante un mazzo di rose gialle e gigli bianchi, i fiori più citati nella Divina Commedia, come elementi simbolici, afferendo agli erbari medievali secondo cui ogni essenza vegetale conteneva più proprietà e significati.

Occasione di promozione per il territorio e opportunità di rilancio per l’economia e il turismo, il Giro di Romagna per Dante Alighieri si è svolto nel pieno delle celebrazioni per 700° anniversario dalla morte del Sommo Poeta. La corsa si proponeva di raccontare Dante con un innovativo progetto di comunicazione, portato avanti con il fondamentale supporto della Regione Emilia-Romagna, di APT Servizi Emilia-Romagna, Destinazione Romagna, Visit Romagna, ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo e delle amministrazioni dei sette Comuni sede di partenza e arrivo di tappa (Bellaria Igea Marina, Cattolica, Gradara, Ravenna, Riccione, San Leo e Santa Sofia).

Il Giro di Romagna per Dante Alighieri è una corsa a tappe organizzata da ExtraGiro, il gruppo di lavoro nato dalla collaborazione tra la Nuova Ciclistica Placci 2013 presieduta da Marco Selleri e Communication Clinic di Marco Pavarini e che nel 2020 ha organizzato i Campionati del Mondo di ciclismo Imola – Emilia-Romagna.

LA CRONACA – Il sole ha salutato la quarta e ultima tappa, Ravenna-Ravenna, del Giro di Romagna per Dante Alighieri. Percorso quasi totalmente pianeggiante, ad eccezione dei Gpm di Calbane e Carla, ma poi ci sono 64 km di pianura per giungere al traguardo.

Gli atleti al via sono 154. Il primo attacco arriva ad Alfonsine (24 km) ad opera di 14 uomini: Radice (Mg K-Vis-Vpm), Spadini (Pedale Scaligero), Murgano e Rigatti (Petroli Firenze-Hopplà-Don Camillo), Belleri (Biesse Arvedi), Szollosi (Northwave-Siatek-Olmo), Colombo (Work Service Group Dynatek Vega), Quinn (Nazionale Usa), Galimberti (Viris Vigevano), Niccoli (Overall Tre Colli Cycling Team), Abenante (Velo Racing Palazzago), Raimondi (Iseo Rime Carnovali), Grendene (Beltrami Tsa Tre Colli), Gandin (Zalf Euromobil Désirée Fior). Il gruppo è a circa un minuto di ritardo a Fusignano (km 33), poi l’azione prosegue con solo 12 atleti; perdono infatti contatto Quinn e Galimberti.

La prima ora di gara vola a 50,500 km/h, poi i battistrada restano in 11 dopo la caduta di Abenante, che riparte ma viene raggiunto dal plotone.Al km 100 anche gli altri battistrada vengono raggiunti e il gruppo torna compatto.

A 18 km dal traguardo, a San Pancrazio, va all’attacco Emanuele Ansaloni (#inEmiliaRomagna Cycling Team) con 8” sul resto del gruppo. Si forma poi un drappello di attaccanti, ma è inevitabile l’arrivo allo sprint: Christian Rocchetta (General Store-Essegibi-F.lli Curia) fulmina tutti sul traguardo di via di Roma a Ravenna.

A vincere la classifica generale è il giovanissimo spagnolo Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan), che oltre alla maglia ‘Divina Commedia’ conquista anche la maglia Verde ‘Purgatorio’ QN-Il Resto del Carlino e la Bianca ‘Paradiso’ Suzuki del miglior giovane; a Francesco Romano (Velo Racing Palazzago) la maglia Rossa ‘Inferno’ Gls della classifica a punti.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Cristian Rocchetta (General Store-Essegibi-F.lli Curia) 154 km in 3h22’31″ alla media di 45,623 km/h
2. Gregorio Ferri (Petroli Firenze-Hopplà-Don Camillo)
3. Luca Colnaghi (Uc Trevigiani Campana Imb. Geo Tex)
4. Carloalberto Giordani Biesse Arvedi)
5. Francesco Di Felice (Mg K-Vis-Vpm)
6. Gianmarco Garofoli (Nazionale Italiana)
7. Federico Burchio (Work Service Group Dynatek Vega)
8. Simone Piccolo (Viris Vigevano)
9. Filippo Bertone (Iseo Rime Carnovali)
10. Andrea Biancalani (Gragnano Sporting Club)

CLASSIFICA GENERALE:
1. Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan)
2. Paul Double (Mg K-Vis-Vpm) a 21”
3. Francesco Romano (Velo Racing Palazzago) a 31”
4. Asbjorn Hellemose (Vc Mendrisio) a 1’08”
5. Michele Corradini (Viris Vigevano) a 1’15”
6. Alessandro Verre (Team Colpack Ballan) a 1’25”
7. Andrea Pietrobon (CT Friuli) 1’28”
8. Riccardo Ciuccarelli (Biesse Arvedi) a 1’31”
9. Giacomo Garavaglia (Work Service Group Dynatek Vega) a 1’35”
10. Edoardo Zambanini (Zalf Euromobil Désirée Fior) 1’39”

LE QUATTRO MAGLIE DI LEADER DELLE CLASSIFICHE:

Maglia “Divina Commedia(leader della classifica generale): Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan)

Maglia rossa “Inferno GLS (leader della classifica a punti): Francesco Romano (Velo Racing Palazzago)

Maglia verde “Purgatorio” il Resto del Carlino (leader dei gran premi della montagna): Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan)

Maglia bianca “Paradiso” Suzuki (leader della classifica dei giovani): Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan).

Tutte le info sulla corsa: www.girodiromagna.it