Da lunedì 12 settembre solo treni elettrici sulla Reggio Emilia-Guastalla

18

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – Da lunedì 12 settembre non ci saranno più treni diesel sulla linea che congiunge Reggio Emilia con Guastalla. Saranno infatti tutti sostituiti dai nuovi treni elettrici ETR 350 e POP.

E questo grazie ad un importante investimento della Regione, che ha riguardato sia i lavori di elettrificazione della linea che l’acquisto di nuovi treni, effettuato da Trenitalia Tper con un investimento di circa 700 milioni di euro, grazie all’aggiudicazione del Contratto di Servizio e a un co-finanziamento della Regione.

Inoltre, sempre da lunedì, saranno in servizio più mezzi elettrici anche fra Reggio Emilia e Ciano d’Enza, dove saliranno a 10 le corse effettuate con questi materiali, rispetto alle 20 totali.

Intanto proseguono i lavori di elettrificazione della linea Reggio Emilia-Sassuolo, che saranno ultimati entro pochi mesi e consentiranno quindi, anche per questa tratta, di garantire il servizio con trazione elettrica.

I nuovi treni

Prosegue il rinnovo della flotta regionale di Trenitalia Tper, con la progressiva estensione dell’utilizzo di treni di ultima generazione anche sulle linee ferroviarie reggiane, oggetto dei recenti interventi di elettrificazione da parte di FER.

Obiettivo condiviso da Regione, FER e Trenitalia Tper è il progressivo e pressoché totale abbandono dei treni a trazione diesel in Emilia-Romagna treni che già oggi sono utilizzati per l’1,4% delle corse.

La flotta di Trenitalia Tper conta oggi 42 Rock doppio piano e 47 Pop mono piano, cui si aggiungerà, entro la fine del 2022, un ulteriore treno Rock da oltre 1500 posti.

Più confortevoli, accessibili ed ecologici, consumano il 30% di energia elettrica in meno rispetto a un treno tradizionale e sono riciclabili fino al 97%. Offrono inoltre servizi aggiuntivi quali aree per bici al seguito con postazioni di ricarica per quelle elettriche, prese e porte usb al posto per ricarica device e sistemi di videosorveglianza live. Completano il parco 26 moderni ETR 350 mono piano.

Entro il 2025 saranno inoltre consegnati ulteriori 12 i treni elettrici di ultima generazione, frutto di un recente acquisto, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e da TPER Spa.

L’introduzione dei nuovi mezzi comporterà anche una significativa riduzione del numero programmato di ingressi e uscite di treni diesel, soprattutto nelle prime ore del mattino, all’interno del deposito ferroviario di via Talami a Reggio Emilia.

La manutenzione dei treni all’insegna della sostenibilità

Anche la manutenzione dei treni di Trenitalia Tper punta alla sostenibilità con azioni volte al recupero energetico e all’autonomia delle risorse.

Pannelli fotovoltaici, utilizzo di luci led, riscaldamento ad irraggiamento, soluzioni di recupero delle acque per il lavaggio dei treni sono alcune delle caratteristiche del nuovo impianto di manutenzione realizzato all’interno dello storico Deposito Locomotive di Bologna, che ancora oggi ospita le attività di manutenzione e pulizia di gran parte della flotta, con un investimento di 23 milioni di euro.