Cuore e Territorio consegna un primo ventilatore polmonare all’Ospedale di Ravenna

31

Nei giorni scorsi l’Associazione ha donato a medici, infermieri e forze dell’ordine migliaia di dispositivi di protezione individuale. Nuove consegne nelle prossime settimane.

RAVENNA – È stato consegnato quest’oggi all’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna il primo ventilatore polmonare acquistato da Cuore e Territorio. Alla cerimonia, avvenuta nelle stanze della Fisica Sanitaria, ha presenziato il dr. Francesco Villani, delegato della Società SAI S.r.l. con sede operativa a Ravenna, via Cavina 7, azienda che ha fornito un grosso contributo in danaro per questo specifico acquisto. La consegna, avvenuta nelle stanze della Fisica Sanitaria, ha visto la presenza del direttore sanitario Paolo Tarlazzi, dei cardiologi Annachiara Nuzzo, Federica Giannotti e Matteo Lisi, del primario di Rianimazione Fusari  e del responsabile della Fisica sanitaria, Ing. Crippa.

L’associazione, attraverso un fundraising lanciato fin dal primo giorno del lockdown nazionale, con il fondamentale apporto di Ravenna24ore.it è riuscita a raccogliere circa 80mila euro che hanno consentito l’acquisto di migliaia di dispositivi di protezione individuale (mascherine e visiere protettive) consegnati a medici e infermieri del nosocomio cittadino, ai medici di base e alle forze dell’ordine. I camion noleggiati dall’associazione hanno viaggiato incessantemente nelle ultime settimane per donare questi preziosi presidi, fondamentali per arginare il contagio, e oggi la consegna più importante: il ventilatore polmonare che permetterà il trattamento dei casi più gravi, in terapia intensiva. Si tratta di un Siaretron 4000, un apparecchio di ultima generazione, dotato di video TFT 12” a colori, prodotto da Siare Engineering International Group, leader nella progettazione e produzione di apparecchiature medicali nel panorama mondiale.

Cuore e Territorio rivolge un doveroso ringraziamento a quanti hanno contribuito a diffondere la campagna di fundraising attraverso i numerosi appelli video: le dottoresse Federica Giannotti e Anna Chiara Nuzzo, l’attrice Francesca Mazzoni, i politici Samantha Gardin, Alvaro Ancisi, Roberto Fagnani e Alberto Pagani, il sindaco Michele de Pascale, il direttore sanitario dell’Ospedale di Ravenna Paolo Tarlazzi, la presidente di Linea Rosa Alessandra Bagnara, il regista Gerardo Lamattina, l’arbitro Michael Fabbri, la psicoterapeuta Francesca Siboni, il presidente della Casa Matha Maurizio Piancastelli, l’illusionista Antonio Casanova, il Giudice Alessia Vicini,  Manca e Portulano, il già senatore Vidmer Mercatali, i volontari e i soci di Cuore e Territorio, Elena Fusconi, Chaima Morgese, Laura Zattoni, l’Associazione Dis-ORDINE, Chiara Sansoni, Sara Guberti, Giorgia Baroncelli, Elena Pagani, Gregor Ferretti, Maria Giulia Cicognani, Serena Saporetti, Stefania Maggio, Stefano Cangini, Paolo Gueltrini, Danilo Montanari, il piccolo Nicholas.

È anche e soprattutto grazie a loro se si è potuto raggiungere questi straordinari risultati, afferma il Presidente Giovanni Morgese.

Ma l’impegno di Cuore e Territorio non si ferma qui. Altri camion sono già pronti a consegnare nuove forniture di dispositivi di protezione individuale a medici, infermieri e forze dell’ordine, oltre ad ulteriori ventilatori polmonari e caschi completi di generatore di ventilazione non invasiva.

Un ringraziamento particolare Morgese lo rivolge all’editore Carlo Serafini che si è speso tantissimo in prima persona per la ricerca dei presidi sanitari e ha messo a disposizione la redazione di Ravenna24ore.it per promuovere la campagna “Mille piccoli battiti formano un mare di solidarietà” a livello mediatico.

Rammentiamo che è ancora possibile donare con bonifico bancario intestato a Cuore e Territorio presso Cassa di Risparmio Ravenna – Iban IT02F0627013100CC0000027952. La causale è: donazione per coronavirus.

Anche con piccoli contributi si può fare molto.