Cultura. Anna Maria Meo neopresidente di Opera Europa

10

Bonaccini-Felicori: “Motivo di orgoglio per Parma, l’Emilia-Romagna e le istituzioni culturali di tutto il Paese. Ripartire dagli spazi della musica e della creatività un’opportunità di straordinaria importanza”

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – “In primo luogo si tratta di un nuovo riconoscimento della professionalità e delle grandi capacità di Anna Maria Meo, così come del prestigio del Teatro Regio di Parma, che dirige. Oltre che della tradizione lirica di una città e di un territorio per questo celebri in tutti il mondo, nell’anno, peraltro, in cui Parma è Capitale italiana della cultura. Alla dottoressa Meo vanno i più sinceri complimenti e gli auguri di buon lavoro per questo prestigioso incarico”.

Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore regionale alla Cultura e Paesaggio, Mauro Felicori, dopo l’elezione di Anna Maria Meo, direttrice generale del Regio di Parma, a presidente di Opera Europa, la principale organizzazione di servizio per compagnie liriche professionali e festival lirici in tutto il Continente, attualmente attiva per oltre 200 membri provenienti da 43 Paesi.

“Si tratta della prima personalità italiana chiamata a guidare Opera Europa da quando è stata fondata, nel 1995- ricordano Bonaccini e Felicori-, è quindi motivo ulteriore di orgoglio per Parma, la nostra regione e le istituzioni culturali di tutto il Paese. Ancora di più nel momento in cui si creano le condizioni per ripartire e farlo dalla cultura, dagli spazi della musica e della creatività rappresenta un’opportunità di straordinaria importanza”.