Cucciolata e genitori abbandonati in appartamento ora al sicuro al Canile Municipale

31

Operazione degli Agenti della Polizia Locale su segnalazione dei residenti della zona

FERRARA – L’intervento degli Agenti di Polizia Locale Terre Estensi ha messo in salvo cucciolata di cani relativi genitori. Il fatto si è svolto giovedì scorso, 4 dicembre 2020, a seguito di una segnalazione giunta in centrale operativa relativa all’abbaiare e latrare di cani da un appartamento in via Capo delle Volte.

Una volta raggiunto il luogo gli agenti hanno accertato dall’esterno – in quanto non vi erano persone all’interno – la presenza di due cani adulti e sei cuccioli meticci, irrequieti e dei quali non era possibile verificare le condizioni.

Una volta acquisite le informazioni dai condomini confinanti, che hanno descritto una situazione di abbandono e precaria gestione degli animali da parte della loro proprietaria – in quel momento irreperibile e allontanatasi dal domicilio almeno dal mattino del giorno precedente senza più farvi rientro – gli agenti grazie all’autorizzazione del Magistrato di turno Ciro Alberto Savino, con la presenza di Andrea Poli dirigente ufficio Attività Veterinarie dell’Ausl Ferrara e alla disponibilità delle chiavi fornite dalla proprietaria dell’appartamento, veniva effettuato l’accesso all’appartamento.

All’interno sono stati trovati sei cuccioli con la madre che li stava allattando su un materasso, a ridosso della finestra stessa, con chiazze di urina, escrementi sul pavimento e un intenso odore acre che fuoriusciva dalla camera, a testimonianza del prolungato stato di abbandono. .

Sono stati prima recuperati i sei cuccioli e poi i cani adulti, maschio e la femmina, tutti in evidente stato di denutrizione: nelle ciotole non era presente né cibo né acqua e l’appartamento era in condizioni igieniche precarie.

Per tutelare la salute e benessere degli animali, gli operatori del Canile Municipale – chiamati sul posto – hanno poi effettuato il trasporto e ricovero nella sede. Gli animali sono stati posti sotto sequestro, mentre la proprietaria è stata deferita all’Autorità giudiziaria per il reato di maltrattamento di animali.