Covid-19, torna la consegna a domicilio nelle biblioteche della città metropolitana

3

In molti Comuni si sta riattivando la consegna di libri, cd e dvd

BOLOGNA – La ripresa dell’emergenza Covid-19 ha imposto, tra i vari provvedimenti, anche la chiusura delle biblioteche. Per non interrompere un servizio importante, soprattutto in un periodo così complesso, diverse biblioteche dei Comuni della città metropolitana stanno attivando la consegna a domicilio di libri, cd e dvd. Ecco una panoramica dei principali servizi sul territorio.

Il servizio è attivo a Bologna, promosso dall’Istituzione Biblioteche del Comune, e consente ai lettori di contattare la biblioteca comunale più vicina e ricevere gratuitamente e direttamente a casa propria il libro desiderato. Si possono richiedere anche cd, dvd e periodici arretrati. Anche il ritiro del materiale in prestito, una volta scaduto, è a cura delle biblioteche. Per richiedere il servizio è necessario contattare le singole biblioteche: www.bibliotechebologna.it

Ad Anzola la biblioteca ha organizzato un servizio di consegna libri a domicilio su prenotazione (preferibilmente) via mail: le consegne verranno effettuate ogni martedì dalle 11 alle 15. E se non si è ancora iscritti alla biblioteca è possibile farlo inviando, sempre via mail, la documentazione necessaria.

“Resta a casa, ma con i libri giusti” è il servizio riattivato in questi giorni a Calderara di Reno, i libri prenotati verranno consegnati a domicilio il sabato mattina.

A Casalecchio di Reno c’è “Di casa in casa”: i bibliotecari consegnano direttamente a casa le richieste di prestito.

Anche le Biblioteche comunali di Castel San Pietro Terme e Osteria Grande hanno riattivato il servizio di consegna a domicilio. La loro pagina web è sempre aggiornata con informazioni e nuove proposte ed è stato inaugurato un piccolo modulo di suggerimenti di lettura a cura dei bibliotecari sulle novità editoriali (una di narrativa, una di saggistica, una per bambini o ragazzi), disponibile nella pagina dedicata agli ultimi acquisti delle biblioteche.

A Crevalcore è possibile prenotare i libri il martedì, mercoledì e giovedì mattina telefonando o scrivendo una mail alla biblioteca, che fisserà un appuntamento per il ritiro (info e aggiornamenti sulla pagina Facebook dell’Area Servizi culturali Paolo Borsellino).

Anche i lettori di Fontanelice possono chiedere alla biblioteca la consegna dei libri direttamente a casa telefonando oppure tramite email.

La biblioteca G. Rodari di Granarolo dell’Emilia ha attivato il servizio di prenotazione e ritiro di libri e DVD e, per chi è in isolamento, la consegna a domicilio.

Il servizio di prenotazione dei libri e di tutti gli altri materiali ammessi al normale prestito, con consegna a domicilio, è attivo anche a Imola. Le consegne a casa saranno effettuate in giornate e orario predefiniti ed entro una determinata distanza dalla biblioteca più vicina (all’incirca 2 Km). Per distanze superiori, si sta valutando la possibilità di organizzare un servizio di asporto presso le singole strutture, previa prenotazione (info aggiornate sul sui siti della biblioteca di Imola e di Casa Piani e sulla pagina facebook della biblioteca di Imola).

Anche a Molinella è stato attivato il servizio “da asporto” di libri e film (le istruzioni sono online, mentre sulla pagina Facebook della biblioteca si possono trovare consigli di lettura).

A Pianoro riprende il servizio “Pronto? Prestito!” che consente di chiamare durante gli orari di apertura o scrivere alle biblioteche di Pianoro e Rastignano, indicando i titoli richiesti oppure dando qualche indicazione su interessi e fascia d’età. Le bibliotecarie prepareranno un kit personalizzato, da portare a casa, con libri, fumetti, riviste, audiolibri e dvd. Il lettore dovrà indicare la giornata per il ritiro, tenendo conto dell’apertura delle biblioteche.

Neanche la Mediateca di San Lazzaro si è fermata, e da giovedì 12 novembre è partito il servizio gratuito di prestito a domicilio: si possono scegliere fino a 7 documenti tra libri, cd o dvd, che verranno consegnati a casa in modalità green ed ecosostenibile, con bicicletta o auto elettrica.

Sasso Marconi ha optato per il servizio di prestito e restituzione libri gestito su prenotazione per evitare la formazione di assembramenti.

Anche i Comuni dell’Unione Reno Galliera (Argelato, Bentivoglio, Castello d’Argile, Castel Maggiore, Galliera, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano e San Pietro in Casale) hanno reso disponibile il servizio di prestito bibliotecario “take-away”: il libro si prenota online e la biblioteca contatta l’utente per fissare un appuntamento per il ritiro.

Sono tornati i “Prestiti d’asporta” anche a Valsamoggia dove è possibile prenotare e ritirare o restituire documenti, esclusivamente su appuntamento, attraverso postazioni esterne.

A Zola Predosa la biblioteca osserverà gli stessi orari, ma i libri si potranno rendere a ogni ora del giorno e della notte utilizzando l’apposito box. Per la consegna dei libri “suonare il campanello”.

Altri Comuni stanno attivando il servizio in questi giorni: aggiornamenti, link e dettagli sul sito della Città metropolitana e su quelli dei singoli Comuni e Biblioteche.