Coronavirus, Sindaco e Assessora Labruzzo incontrano i dirigenti scolastici

40

Si lavora per l’attivazione del registro elettronico a favore dell’attività didattica

CESENA – Proseguono gli incontri del Sindaco Enzo Lattuca con le diverse realtà che operano sul territorio cesenate e che desiderano ricevere chiarimenti sulle disposizioni regionali contenute nell’Ordinanza emanata domenica 23 febbraio e valida fino al 1° marzo.

Ieri mattina il Sindaco, l’Assessora ai Servizi Educativi per l’infanzia Carmelina Labruzzo e la Dirigente del Settore Scuola Monica Esposito hanno incontrato i Dirigenti delle Scuole d’Infanzia, delle Primarie e Secondarie di primo e secondo grado per confrontarsi sulla chiusura delle scuole e su quelli che potrebbero essere i possibili impatti nel caso in cui la chiusura dovesse essere replicata dopo il 1° marzo.

“Purtroppoha commentato il Sindaco ai Dirigenti presentisui social network girano molte fake news su un prolungamento della chiusura delle scuole. Raccomandiamo a voi Dirigenti di non dare credito e alle famiglie degli studenti e delle studentesse di contattare, per qualsiasi chiarimento su chiusure e aperture dei servizi, il numero della Protezione Civile 0547 603555. La Regione Emilia-Romagna ha scelto di prevedere la chiusura evitando in tal modo la presenza del personale ATA nelle scuole”.

Intanto, come comunicato dal MIUR, i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado sono sospese fino al 15 marzo.

Nel corso dell’incontro è stato affrontato il tema delle conseguenze delle interruzioni dell’attività didattica, soprattutto in relazione a una eventuale proroga delle misure precauzionali. A tal proposito, il Sindaco ha chiesto di valutare l’opportunità di attivare delle modalità, in particolare per le Scuole Secondarie di primo e secondo grado, di scambio tra docenti e studenti/studentesse a distanza. I dirigenti hanno manifestato la disponibilità a coordinare gli insegnanti per l’assegnazione ai propri alunni di compiti ed esercitazioni mediante il registro elettronico, opportunità che già in questi giorni è stata spontaneamente raccolta da alcuni docenti. Ogni studente può accedere con una propria password con l’opportunità di verificare le consegne di studio e ottenendo ulteriori informazioni dai docenti. Sul fronte delle Primarie invece un ottimo canale di comunicazione potrebbero essere le chat delle famiglie attraverso cui dispensare consegne di studio e compiti, coinvolgendo genitori, rappresentanti di classe che in tal modo potrebbero poi divulgare quanto indicato dalle insegnanti.