Coronavirus, raccolta fondi promossa dal Comune di Piacenza: quasi 15mila euro

26

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – Sfiora i 15mila euro la raccolta di donazioni e contributi attivata dal Comune di Piacenza per dare un sostegno alle persone più colpite dagli effetti della crisi economica conseguente all’emergenza Coronavirus. Un risultato positivo che ha messo in evidenza ancora una volta la generosità della comunità piacentina nei confronti di una pandemia che, oltre ad aver gettato nel dolore e nella disperazione tante famiglie, ha fortemente minato la stabilità del tessuto economico della città.

Attraverso le parole dell’assessore ai Servizi sociali, Federica Sgorbati l’Amministrazione ringrazia chi ha aderito con il proprio contributo: “Verso metà aprile avevamo comunicato l’intenzione di promuovere una raccolta fondi per l’emergenza Covid-19. A un mese di distanza, abbiamo chiuso la raccolta raggiungendo la considerevole somma di 14.781 euro. Sono state tante le imprese e numerosi i cittadini che hanno contribuito a questa importante iniziativa di solidarietà della nostra comunità per sostenere chi è in difficoltà.

Voglio quindi ringraziare di cuore tutti coloro che hanno risposto all’appello del Comune e che, con la loro generosità, hanno contribuito alla buona riuscita della sottoscrizione. Rivolgo, in particolare, un ringraziamento speciale a Pietro Perotti e Alessandro Confalonieri, organizzatori del prologo della manifestazione “Aspettando la 25^ Placentia Half Marathon” svoltosi lo scorso 3 maggio, evento che ha visto una grande partecipazione di “runner domestici” le cui quote di iscrizione hanno consentito di raccogliere oltre 5mila euro.

Sarà cura, a questo punto, degli uffici che fanno capo all’assessorato ai Servizi sociali – ai quali rinnovo il mio più sentito grazie per la professionalità e la dedizione ancora una volta dimostrate in questo difficile periodo – utilizzare i fondi per le fasce di popolazione che stanno subendo, più di altri, le drammatiche ripercussioni dell’emergenza Coronavirus”.